rotate-mobile
In varie scuole

Fondazione Its Agroalimentare di Sondrio: il calendario degli incontri di orientamento

Il "tour" in vari istituti della provincia e non solo per presentare le opportunità a chi sta per conseguire il diploma

È particolarmente articolato il programma degli incontri di orientamento messo a punto dalla Fondazione Istituto Tecnico Superiore per l’Innovazione del Sistema Agroalimentare di Sondrio in vista delle iscrizioni al prossimo anno formativo 2024/25.

L’IIS Alberti di Bormio, l’ITIS Mattei di Sondrio e l’ISS Fiocchi di Lecco hanno ospitato le prime tre tappe. Le prossime, a partire già da questa settimana, toccheranno l’Istituto Casa degli Angeli di Lecco, l’Istituto San Vincenzo di Albese con Cassano, l’ISIS Romagnosi Agrario di Erba, l’IIS Marco Polo di Colico, l’ISIS Romagnosi Enogastronomico e Turistico di Longone al Segrino, l’ITAS Piazzi di Sondrio, il CFPA Casargo, l’IIS Pinchetti di Tirano e l’IS Crotto Caurga a Chiavenna, dove il primo marzo avrà luogo l’ultimo degli incontri già fissati. Sono, comunque, in programma, con date da stabilire, anche le tappe presso altri istituti scolastici delle province di Lecco, Sondrio e dei territori limitrofi.

Agli studenti che sono in procinto di conseguire il diploma, gli orientatori e i rappresentanti della Fondazione ITS illustrano le caratteristiche dei percorsi di studio proposti - il corso per il tecnico superiore specializzato nell’innovazione della filiera agroalimentare, nel controllo qualità e nella gestione della produzione e il corso per il tecnico superiore specializzato nelle produzioni enogastronomiche sostenibili del territorio -, le competenze in uscita e le opportunità di carriera che aprono, evidenziando la forte richiesta di skill specifiche che emerge da parte del sistema produttivo, sulla base delle quali sono stati modellati i due percorsi.

“Quest’anno abbiamo molto ampliato le attività di orientamento con un calendario di incontri piuttosto esteso - evidenzia Franco Moro, presidente della Fondazione ITS Agroalimentare -. Se la mission della Fondazione è quella, in estrema sintesi, di sostenere la competitività della nostra filiera agroalimentare contribuendo ad arricchire la disponibilità di competenze, è altresì evidente come i percorsi ITS offrano importanti chance di ingresso nel mondo del lavoro con prospettive di carriera, considerando il loro legame intrinseco con il sistema produttivo”.

“Questo è evidentemente uno dei punti che vengono evidenziati in modo particolare durante gli incontri con gli studenti e in quelli con gli insegnanti, programmati parallelamente - prosegue Franco Moro -, ma ci sta molto a cuore un altro obiettivo: quello di sottolineare l’eccellenza della nostra filiera con le sue molte declinazioni, il suo radicamento nei nostri territori, la capacità di generare valore portando sul mercato di tutto il mondo prodotti che sono diventati sinonimo di alta qualità, la forte spinta all’innovazione di questi ultimi anni, che hanno registrato cambiamenti importanti anche all’interno dei nostri reparti”.

“Le imprese della filiera, lo abbiamo evidenziato molte volte, possono svilupparsi solo con il contributo delle persone che in questo momento faticano a portare a bordo - conclude il presidente Moro -. Speriamo che molti dei giovani che stiamo incontrando tengano in seria considerazione e vogliano cogliere le opportunità offerte dall’ITS e soprattutto dal sistema agroalimentare del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Its Agroalimentare di Sondrio: il calendario degli incontri di orientamento

SondrioToday è in caricamento