Caduta e malore

Doppio intervento per il Soccorso Alpino in Valchiavenna

Nella serata di sabato una ragazza è caduta sulla pista di downhill in zona Aquarela, mentre un ragazzo ha accusato un malore al rifugio Chiavenna, sull'Alpe Angeloga

Interventi ieri sera e stanotte per la Stazione di Madesimo del Soccorso alpino: la prima attivazione da parte di Soreu delle Alpi è arrivata poco dopo le 17:00 di ieri per una ragazza di 31 anni caduta sulla pista di downhill in zona Aquarela. Sono intervenuti cinque tecnici del Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico e i militari del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza. Raggiunta dai soccorritori, la ragazza è stata valutata nella parte sanitaria, poi trasportata con la barella fino alla strada, dove c’era l’ambulanza. L’intervento è finito poco prima delle 19:00 e la ragazza ha raggiunto l'ospedale di Chiavenna attorno alle 19,30 in codice giallo, quello di media gravità.

L’altro intervento è partito intorno alle 21:40, nel Comune di Campodolcino, a quota 2050, per un malore al rifugio Chiavenna, all’Alpe Angeloga. In accordo con Soreu le squadre hanno raggiunto il rifugio, dove c’era il ragazzo, un ventenne, per cui era stato chiesto aiuto. Dopo la valutazione delle condizioni sanitarie, si è deciso di trasportarlo con barella portantina fino all’abitato di Fraciscio. La discesa a piedi è durata circa un’ora e mezza, il ragazzo è stato portato fino all’ambulanza. L’intervento è finito all’una di stanotte, impegnati otto tecnici Cnsas e il Sagf. Il giovane è stato trasportato all'ospedale di Chiavenna dove è giunto attorno all'1,30 di stanotte in codice verde.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio intervento per il Soccorso Alpino in Valchiavenna
SondrioToday è in caricamento