rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Escursionista in difficoltà / Val Masino

Val Masino, altri escursionisti in difficoltà: due interventi in poche ore per i soccorritori

Due interventi in poche ore per la Stazione di Valmasino del Soccorso alpino nella giornata di martedì 23 agosto

Due interventi in poche ore per la Stazione di Valmasino del Soccorso alpino nella giornata di martedì 23 agosto. Continua il tour de force estivo per gli uomini del soccorso alpino.

 Alle 14:50 la Soreu delle Alpi ha attivato i tecnici per un escursionista di 78 anni che era scivolato su una placca rocciosa, procurandosi una frattura alla mano. Si trovava in Val Torrone, 2800 metri di quota. Sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza, che ha risolto l’intervento e portato la persona in ospedale. Erano pronti in piazzola due tecnici della Stazione di Valmasino, insieme con i soccorritori del Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza, per eventuale supporto alle operazioni di recupero. L’intervento è finito alle 15:35.

Poco dopo, alle 17:05, altro allertamento fra la piana di Preda Rossa e il rifugio Ponti, a quota 2200 metri: alcuni escursionisti che passavano hanno sentito qualcuno che urlava e chiedeva aiuto, poi hanno anche visto che agitava le braccia; allora hanno chiamato subito il 112. Sul posto è arrivata una squadra, che è riuscita a individuare un ragazzo, molto giovane, in difficoltà: si trovava bloccato sopra una placca rocciosa molto ripida. È arrivato l’elisoccorso di Sondrio; il tecnico di elisoccorso del Cnsas - Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico, sempre a bordo del mezzo, lo ha recuperato con il verricello. L’elicottero lo ha portato a valle, dove c’erano i tecnici della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna e i suoi genitori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Masino, altri escursionisti in difficoltà: due interventi in poche ore per i soccorritori

SondrioToday è in caricamento