Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Tirano, amministratore condominiale rubava dalle casse degli stabili: la finanza gli sequestra due case

Il professionista attivo nel settore dell’amministrazione dei condomini è accusato di appropriazione indebita pluriaggravata e omessa dichiarazione dei redditi

I finanzieri del Comando Provinciale di Sondrio hanno proceduto all’esecuzione di un provvedimento di sequestro preventivo di 178.292,81 euro nei confronti di un amministratore condominiale di Tirano, D.C.M. le sue iniziali. Il sequestro, che ha coinvolto un professionista attivo nel settore dell’amministrazione dei condomini, è giunto su indicazione del giudice per le Indagini preliminari Pietro Della Pona, su richiesta del procuratore della Repubblica facente funzioni Elvira Antonelli.

Le indagini di polizia giudiziaria, eseguite dalla tenenza di Tirano in collaborazione con la sezione di polizia giudiziaria della procura di Sondrio, sono scaturite da numerose denunce presentate dai condomini gestiti negli anni dal professionista, oltre che dai nuovi amministratori subentrati proprio all’indagato nelle gestioni condominiali. Un'appropriazione indebita sistematica, rilevata in sensibili ammanchi nelle casse di oltre 20 condomini sparse nel mandamento di Tirano.

Le attività di indagine, di natura finanziaria e documentale, hanno fatto emergere sistematiche sottrazioni ed indebite appropriazioni di denaro dai conti correnti dei condomini amministrati dall’indagato per un importo di oltre 284.000 euro. Tali importi, indebitamente sottratti alle casse condominiali, erano stati in parte prelevati in contanti ed in parte veicolati, attraverso l’effettuazione di bonifici nazionali ed internazionali, verso conti correnti riconducibili all’indagato e verso società estere d’investimento.

I reati contestati all’indagato sono quelli di appropriazione indebita pluriaggravata e omessa dichiarazione dei redditi. I finanzieri, a conclusione delle indagini di polizia giudiziaria, hanno proceduto, in sede di verifica fiscale, a ricostruire i redditi non dichiarati al Fisco dall’amministratore di condominio, comprendendo anche i proventi illeciti conseguiti con le sottrazioni patrimoniali compiute. Tale ricostruzione ha consentito al giudice l’emissione di un decreto di sequestro preventivo per equivalente, che ha portato al sequestro di due unità abitative nel comune di Tirano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirano, amministratore condominiale rubava dalle casse degli stabili: la finanza gli sequestra due case

SondrioToday è in caricamento