Ruba un'auto, fermato aggredisce i Carabinieri: arrestato

L'uomo ha rubato l'auto a Tirano ed è stato fermato a Bormio

Alle 22:15 del 19 febbraio 2020 il proprietario di una Fiat 595 Abarth, un’auto del rilevante valore economico, denuncia il furto, avvenuto a Tirano, del suo veicolo. 

I Carabinieri della locale Compagnia Carabinieri si attivano immediatamente per le ricerche del mezzo e non passa un’ora dalla segnalazione che l’auto viene individuata a Bormio.

Alla guida W.U., un cittadino tedesco 37enne, in Italia senza fissa dimora.

Scatta la denuncia per ricettazione ma, mentre i carabinieri predispongono gli atti del caso presso il Comando Arma di Bormio, la posizione dell’uomo inizia ad aggravarsi. In preda all’ira, il 37enne inizia a dare pugni e calci al furgone di un privato cittadino della zona parcheggiata in un’area adiacente alla caserma. I militari intervengono subito per fermarlo ma l’uomo reagisce aggredendo i carabinieri: scatta così l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale ed un’ulteriore denuncia per danneggiamento.

Nel frattempo il proprietario della Fiat 595 Abarth viene avvisato del ritrovamento e manifesta l’apprezzamento per l’operato dei Carabinieri e la soddisfazione per la pronta restituzione della sua auto che aveva meno di 5.000 km.

Nel corso degli accertamenti di quella notte emerge che l’uomo ha dei precedenti in Germania e che nella stessa giornata, in Bassa Valle, era stato fermato dalla Polizia Stradale di Sondrio alla guida di una Fiat Punto risultata rubata nella notte tra il 17 e 18 febbraio 2020 a Bergamo. 

Evidentemente, avendo perso la disponibilità della Punto, aveva rubato un’altra Fiat, di valore ben più elevato, ma è stato subito rintracciato e bloccato dai Carabinieri.   

Per l’uomo si sono quindi spalancate le porte del carcere di Sondrio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presso il Tribunale di Sondrio, stamattina si è celebrata l’udienza di convalida: l’arresto è stato convalidato e, vista la recidiva e lo stato di senza fissa dimora, il G.I.P. ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento