Rifiuti abbandonati e non differenziati, a Berbenno fototrappole contro gli incivili

La denuncia via social del Comune retico: «Alcune persone sono incuranti dei problemi ambientali, per esempio a Prato Maslino e al Gaggio di Polaggia. Abbandonano i rifiuti ingombranti al posto di portarli in piazzola»

Un divano abbandonato nelle località in quota di Berbenno

«Mentre le associazioni, come spesso accade, danno il buon esempio accogliendo l'appello della amministrazione ad attuare la raccolta differenziata alle feste e manifestazioni, resta irrisolto il problema del cattivo utilizzo dei cassonetti in montagna». Esordisce così il post, pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Berbenno, in cui si denuncia il cattivo comportamento di alcuni cittadini delle località in quota del paese retico, sopratutto nelle località di Prato Maslino ed il Gaggio di Polaggia.

66881548_1410188159130026_423748804932534272_n-2

«Alcune persone continuano a dimostrarsi incivili e incuranti dei problemi ambientali, abbandonando li i rifiuti ingombranti al posto di portarli in piazzola, costringendo a viaggi (a pagamento) ulteriori; utilizzando in maniera scorretta i cassonetti; non differenziando e non portando a valle plastica e carta. Ma soprattutto si dimostrano alquanto autolesioniste, perché così facendo aumentano di conseguenza i costi per la collettività e quindi anche le proprie tasse, visto che i costi vanno recuperati per legge attraverso la tassa rifiuti» continua la segnalazione polemica del Comune.

66846103_1410188149130027_4568444687123218432_n-2

Infine l'ultima (spiacevole) azione contro gli incivili: «Si avvisa che, dopo aver già utilizzato le fototrappole nei punti critici in paese, si provvederà a breve al piazzamento anche presso maggenghi ed alpeggi. Si ricorda che per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa fino a 500€» concludono gli Amministratori di Berbenno.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento