menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Colico, giro di prostituzione in una finta casa vacanze: interviene la polizia locale

L'operazione nella frazione di Laghetto: nella casa d'appuntamenti prestavano servizio una transessuale e tre donne

Una casa d'appuntamenti sotto mentite spoglie, ovvero quelle di casa vacanza. Accadeva a Colico, dove l'attività illecita è stata scoperta nell'ambito di servizi di presidio del territorio, contrasto al degrado urbano e prevenzione e repressione di comportamenti che favoriscano il diffondersi dell'epidemia da Covid.

In rete disponibili le "recensioni"

Gli operatori in forze al Corpo di Polizia locale associato Alto Lario, in seguito a scrupolose e celeri indagini, dopo aver notato movimenti sospetti di persone e veicoli, hanno individuato nella frazione di Laghetto una casa vacanze adibita, allestita e utilizzata come una vera e propria casa di tolleranza, al cui interno si prostituivano contemporaneamente una transessuale e tre donne, tutte straniere, le cui prestazioni sessuali erano tra l'altro pubblicizzate e "recensite" in rete.

L'attività, pericolosa in un periodo di emergenza pandemica come l'attuale, è stata immediatamente interrotta e l'appartamento liberato, ripristinando il decoro dell'immobile e della frazione. Sono ancora in corso gli accertamenti utili a vagliare la posizione di tutti i soggetti coinvolti.

«L'attenzione e la conoscenza del territorio sono e saranno sempre la nostra peculiarità e la nostra mission - commenta Edoardo Di Cesare, comandante del Corpo di Polizia locale associato Alto Lario - e sono ciò che ci ha permesso il raggiungimento di questi risultati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento