menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto Soccorso Morbegno, il Comitato "Salviamo la nostra sanità" ricevuto al Pirellone

Laura Del Fedele: “Finalmente anche all’interno delle istituzioni c’è chi si farà promotore della nostra causa"

“La chiusura notturna del Pronto Soccorso di Morbegno e la mancanza di un’automedica in un territorio con un bacino di 50mila abitanti va contro ogni logica d’assistenza sanitaria urgente.” Queste le parole della consigliera regionale Maria Teresa Baldini, presidente del gruppo Misto Fuxia People e membro della commissione Sanità di Regione Lombardia, dopo aver ricevuto al Pirellone, sede del Consiglio Regionale, i rappresentanti del “Comitato Salviamo la nostra Sanità”.

“Le istanze del comitato valtellinese sono più che legittime - afferma la Baldini - il muro di gomma eretto dall’assessore alla Sanità contro chi vuole impedire la chiusura notturna del Pronto Soccorso di Morbegno verrà scardinato dai 18mila cittadini che si sono coalizzati per garantire al loro territorio l’assistenza sanitaria urgente minima ed indispensabile. Oltre alla chiusura del presidio notturno - continua la Baldini -  ritengo assurdo che in questo territorio vi sia solo un’automedica a 15km, come consigliere regionale m’impegnerò affinché a livello istituzionale le istanze del comitato vengono accolte.”

“Finalmente anche all’interno delle istituzioni c’è chi si farà promotore della nostra causa – afferma Laura Del Fedele portavoce del comitato 'Comitato Salviamo la nostra Sanità' – abbiamo trovato in Maria Teresa Baldini un ottimo alleato  dato che, oltre ad essere un membro della commissione Sanità, è anche l’unico consigliere regionale ad essere medico.”

Nell’incontro con la Presidente di Fuxia People - continua Del Fedele - abbiamo fatto presente che  di fatto sino a fine febbraio, nel comprensorio Morbegno - Valchiavenna erano attive 2 autombulanze con medico a bordo, una a Morbegno e una a Chiavenna, oggi, invece, grazie a questa fantascientifica riorganizzazione della sanità valtellinese che ci hanno rifilato è presente solo un’autombulanza con medico a bordo collocata a Nuova Olonio. Il taglio operato è matematico e a prova di infante – conclude Del Fedele -  ed è ovvio una sola auto medica non riesca a coprire un territorio così vasto, interessato peraltro da costanti flussi turistici, con eguale efficacia e qualità rispetto alle due autombulanze sino a un mese fa dislocate sullo stesso territorio”.

L’incontro al Pirellone di stamani tra il Comitato “Comitato Salviamo la nostra Sanità” e la presidente Baldini è stato proficuo, la consigliera di Fuxia People richiederà alla commissione Sanità di programmare un’audizione con il comitato, mentre già nella seduta del Consiglio Regionale del 4 aprile verrà presentata una interrogazione a risposta immediata alla Giunta Regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Val di Mello, dopo due anni iniziati i lavori per il sentiero per disabili

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento