Automobilisti ubriachi: già 8 patenti ritirate nel 2020

Sono quattro i guidatori denunciati alla Procura della Repubblica di Sondrio dai carabinieri

L’anno è iniziato da pochissimi giorni ma sono già 8 le patenti ritirate e 4 i guidatori denunciati alla Procura della Repubblica di Sondrio dai carabinieri della provincia di Sondrio (con un tasso alcolemico superiore a 0,8 gr/l scatta la denuncia penale), il maggior numero di casi nell’area di Morbegno e Bormio.

È l’arco notturno quello durante il quale sono state ritirate il maggior numero di patenti ma non sono mancati controlli con esito positivo nel tardo pomeriggio. C’è stato anche un episodio nel corso del quale il controllato, in evidente stato di ebbrezza, non solo si è rifiutato di sottoporsi al test dell’etilometro ma ha anche insultato i militari e cercato di ostacolarne l’operato, probabilmente per sfuggire alla sanzione.

«È bene ricordare che rifiutarsi di sottoporsi all’alcooltest non è scappatoia per evitare sanzioni nel caso si guidi dopo aver assunto alcolici: infatti, esiste uno specifico articolo del codice della strada che sanziona il rifiuto di sottoporsi all’etilometro sia con una multa che con il ritiro della patente ai fini della sospensione; in questi casi, le Prefetture alle quali viene inviata la patente considerano grave o comunque fraudolenta la condotta ed applicano sospensioni della patente di almeno 6 mesi» hanno commentato i carabinieri.

Tasso alcolemico esagerato

I militari della Compagnia di Tirano, a seguito dei controlli effettuati a Bormio, hanno sanzionato e ritirato le patenti ad un 30enne di Valdisotto ed un lecchese di 54enne, entrambi operai; il 30enne avendo un tasso alcolemico di 1,77, ancora in salita (il tasso alcolemico aumenta gradualmente dopo l’assunzione di alcool, raggiunge il suo picco per poi scende), è stato denunciato in stato di libertà alla Procura.

A Valdisotto, in piena notte, i Carabinieri della Stazione di Bormio hanno sorpreso alla guida in stato di ebbrezza alcolica un professionista milanese 35enne, anche lui denunciato avendo un tasso superiore a 0,8 gr/l.

In Chiavenna e Traona i Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Chiavenna hanno denunciato in stato di libertà e ritirato le patenti ad un operaio 30enne dell’alessandrino ed una 26enne; quest’ultima, fermata alla 5 del mattino, è quella che aveva il tasso alcolemico più alto: 2,30 ed ancora in salita mentre l’operaio 30enne aveva un tasso di 1,79 gr/l in salita. 

I Carabinieri del Radiomobile di Sondrio, nella zona di Morbegno, hanno ritirato 3 patenti: la prima ad uno studente 20enne, la seconda ad un operaio trentenne mentre per il terzo guidatore, un 35enne che aveva un tasso di 1.2 gr/l, oltre al ritiro della patente è scattata la denuncia penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Coronavirus, firmato il decreto legge che "blinda" Natale e Capodanno

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Spostamenti vietati a Natale, Santo Stefano e Capodanno: le regole del nuovo Dpcm

Torna su
SondrioToday è in caricamento