rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
L'indignazione e il monito

Omicidio di Iris Setti: "Crimine orribile, monito per un miglioramento della sicurezza"

Il comunicato della segreteria provinciale della Lega dopo i terribili fatti accaduti a Rovereto

Ha suscitato scalpore e indignazione l'omicidio di Iris Setti, la pensionata di 61 anni uccisa in un parco sabato sera a Rovereto. I fatti hanno riportato alla ribalta i temi legati alla sicurezza e proprio su questi si è espressa, attraverso le parole del segretario provinciale Lorenzo Grillo Della Berta, la Lega che, inoltre, ha espresso solidarietà ai familiari della vittima.

"L'orrendo omicidio di Iris Setti a Rovereto ci lascia attoniti e ci fa esprimere tutta la solidarietà e vicinanza alla famiglia. Un fatto gravissimo, purtroppo non così isolato. Questo ci pone di fronte a delle necessarie riflessioni sul tema della convivenza all'interno della nostra società e sulla sicurezza cui hanno diritto tutti i cittadini - così si è espresso Grillo Della Berta -. Col senno di poi appare incomprensibile che una persona come il responsabile di questo orrendo delitto non fosse soggetto ad un provvedimento restrittivo che ne consentisse un adeguato controllo. Non conosciamo nel dettaglio la sua storia e il suo percorso dall'arrivo in Italia, ma da quello che si evince dalla stampa egli si era già reso responsabile di atti contro altre persone, danneggiamenti e minacce. Pare avesse anche ricevuto il diniego del permesso di soggiorno. Tutto questo dimostra che c'erano ampiamente tutti gli elementi per ipotizzare una possibile reiterazione di  reati ed una pericolosità sociale oltre il limite del tollerabile".

"Oggi piangiamo la povera Iris Setti, ma lungi da noi cadere in una sterile rassegnazione. Questo crimine orrendo deve essere un ulteriore monito per un miglioramento della sicurezza e della serenità di tutti i cittadini, elemento cardine di una società sana, vitale, produttiva - ha concluso il segretario provinciale della Lega -. Dobbiamo tutti vigilare su analoghe situazioni che dovessero emergere nei nostri territori e non tollerare che il rischio sociale superi la linea del non ritorno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Iris Setti: "Crimine orribile, monito per un miglioramento della sicurezza"

SondrioToday è in caricamento