rotate-mobile
lutto in alta quota / Andalo Valtellino

È Andalo Valtellino a piangere l'escursionista precipitato sull'alpe Angeloga

Il 65enne Fausto Maglia è morto precipitando per un centinaio di metri. Paese in lutto

È il 65enne Fausto Maglia, residente ad Andalo Valtellino, il malcapitato escursionista che ha perso la vita precipitando per un centinaio di metri nei pressi dell'Alpe Angeloga (2200 msl), in Valchiavenna, nella giornata di venerdì 8 luglio. Grande il cordoglio nel suo paese per una morte inattesa. "Se ne va una persona straordinaria, riservata ma sempre un saluto per tutti...mi dispiace tantissimo" è il commento di una concittadina.

La tragedia

Era da poco passato mezzogiorno quando Maglia, che stava percorrendo un tratto molto esposto, nei pressi delle bocchette tra l'Alpe e il lago Nero, è caduto lungo il ripido versante roccioso. Alcune persone che si trovavano più in basso hanno assistito alla scena ed hanno subito chiesto aiuto. I soccorritori, giunti in massa sul luogo della tragedia, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La salma è stata elitrasportata presso la camera mortuario dell'ospedale di Chiavenna dove è già stata effettuata la ricognizione cadaverica. In queste ore si attende il nullaosta dell'autorità giudiziaria per la restituzione del corpo ai familiari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È Andalo Valtellino a piangere l'escursionista precipitato sull'alpe Angeloga

SondrioToday è in caricamento