Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Gestioni associate: 80mila euro alla CM Morbegno per i servizi garantiti ai comuni

Borromini: "Il nostro impegno è destinato ad aumentare per rispondere a tutte le richieste che riceviamo"

Si chiamano gestioni associate e si traducono, nella pratica, in una serie di servizi che l’ente comprensoriale svolge per conto dei comuni, i cui organici e le cui risorse non consentono di garantire la necessaria efficienza per soddisfare le esigenze dei cittadini. La Comunità Montana di Morbegno, al termine dell’istruttoria, si è vista riconoscere il ruolo svolto nei settori del sociale, dell’edilizia privata e della sicurezza dalla Regione Lombardia che le ha assegnato un contributo pari a 80 mila euro per il 2017, una cifra decisamente più alta rispetto agli anni scorsi. Si tratta di parte della quota assegnata alla Lombardia dal fondo nazionale per l’associazionismo comunale che finanzia soprattutto le unioni dei comuni. In loro assenza, però, sono le Comunità Montane a mettere a disposizione servizi che, altrimenti, i comuni dovrebbero garantire in proprio. «Al di là delle risorse finanziarie - sottolinea il presidente Christian Borromini - il dato importante è rappresentato dal riconoscimento di un ruolo che si allarga di anno in anno per rispondere alle richieste dei comuni. Privati delle risorse e fortemente limitati  nel personale a causa dei tagli ai trasferimenti statali, i comuni non sarebbero in grado, da soli, di garantire questi servizi e i primi a subirne gli effetti negativi sarebbero i cittadini. Grazie al confronto costante con i sindaci cerchiamo di adattare il servizio alle esigenze di ciascun comune».

Se per quanto riguarda i servizi sociali con l’assistenza a disabili, anziani e persone in difficoltà il supporto viene garantito da lungo tempo attraverso l’Ufficio di piano della Comunità Montana, per l’ufficio tecnico si tratta di un servizio che si è affermato in anni recenti e che è stato di recente riorganizzato proprio per soddisfare le richieste dei comuni. Da ultimo il sistema integrato di sicurezza urbana, che ha esordito con la polizia associata in questo 2017: un servizio in grado di garantire un migliore grado di organizzazione degli agenti sul territorio con benefici in termini di sicurezza e di contenimento dei costi per i comuni.

«Il nostro impegno sul fronte delle gestioni associate è destinato ad aumentare per rispondere a tutte le richieste che riceviamo - conclude il presidente Borromini -. Le strutture e il personale specializzato che mettiamo a disposizione ci consentono di risolvere questioni di carattere generale nonché singole problematiche e di fornire un aiuto concreto ai comuni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestioni associate: 80mila euro alla CM Morbegno per i servizi garantiti ai comuni

SondrioToday è in caricamento