Cronaca

Chiavenna sbarca a Como

Della Bitta: "Como da sempre è stata un punto di riferimento per la Valchiavenna e iniziative come questa contribuiranno a rinsaldare i rapporti"

Nella raccolta e storica contrada della Cortesella nel cuore di Como si è aperta nel tardo pomeriggio di venerdì 16 novembre una finestra sulla Valchiavenna.

Per merito di Giuseppe De Toma, il vulcanico gestore dell'osteria del Gallo, è stato inaugurato un locale tutto dedicato alla Valchiavenna.

Presente con il pubblico il Sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta accompagnato dal Presidente del Centro Studi Storici Guido Scaramellini. 

Un'occasione per far conoscere una valle con le sue valli minori dello Spluga e del Maloia e le loro ricchezze culturali, storiche, paesaggistiche e la loro attrattiva sul piano turistico e gastronomico. 

Per questo nella struttura si possomo trovare dei libri sulla storia della valle, le migliori riviste sulle proposte turistiche, le specialità gastronomiche che in Valchiavenna non mancano: dalla brisaola al violino di capra, alla torta fioretto, ai biscotti di Prosto e agli ottimi vini prodotti da una cantina della valle, oltre alla pasta di grano saraceno.

In proposito il Sindaco di Chiavenna ha affermato

"Siamo orgogliosi dell'iniziativa dell'amico De Toma, augurandoci che questa singolare iniziativa apra nuovi orizzonti verso la conoscenza delle bellezze del nostro territorio. Chiavenna per la prima volta sbarca a Como che da sempre è stata un punto di riferimento per la Valchiavenna e iniziative come questa contribuiranno a rinsaldare i rapporti". 

A sua volta Guido Scaramellini si è complimentato con De Toma per la singolarità dell'iniziativa senza nessun tornaconto economico ma animata unicamente dall'amore per la Valchiavenna,acquisito dallo stesso con la frequentazione di Madesimo dove è originaria la moglie Rosanna. 

Nel punto Valchiavenna ogni giorno scorreranno immagini straordinarie del nostro territorio. Una pubblicità continua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SondrioToday è in caricamento