menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora una tragedia sul Legnone, caduta fatale per Roberto Bernasconi

L'uomo, residente ad Origgio (VA) era nato a Tirano

Ancora una caduta fatale sul Monte Legnone.Sono stati purtroppo confermati i cattivi pensieri sull'escursionista dispersosi nella serata di sabato mentre stava percorrendo la cresta del Monte Legnone. Il corpo di Roberto Bernasconi, 42enne di Origgio, ma nato a Tirano è stato rinvenuto dagli uomini del Soccorso Alpino nei pressi della "Ca' di Legn", ad una quota di circa 2500 mslm.

I soccorsi, partiti nel tardo pomeriggio di sabato, dopo l'allarme dato dai due compagni di scalata, hanno ricominciato ad operare alle prime ore di domenica, non appena la luce diurna l'ha consentito: al lavoro due elicotteri (di Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza, ndr) e gli uomini della XIX Delegazione Lariana, che intorno alle 12.30 hanno trovato il cadavere dell'uomo.

"Erano tutti ben attrezzati per affrontare la montagna d'inverno - dicono i tecnici del CNSAS - Scendendo, si erano separati per un breve tratto. L'uomo deceduto ha preferito raggiungere il bivacco, situato a circa 2000 metri di quota, prendendo il sentiero lungo una cresta. Per cause in corso di accertamento però è scivolato per circa 400 metri e la caduta è terminata con un salto di circa 20 metri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento