Dall'Olanda a Sondrio in bicicletta: Alessandro è tornato a casa

Il lungo viaggio del sondriese Alessandro Sposetti: 1200 chilometri attraverso 6 nazioni e le Alpi. La video intervista

In 13 giorni, con il suo sorriso contagioso, ha attraversato l'Europa da nord a sud per tornare a casa, nella sua Sondrio. Oltre 1200 chilometri in 13 giorni per raggiungere mamma Lucia, papà Livio, nonna Ismelda e tutti gli amici e familiari che in piazza Garibaldi lo aspettavano trepidanti. Alessandro Sposetti, sondriese classe '88, ha deciso di 'togliersi uno sfizio' tanto faticoso quanto gratificante.

In Olanda la bicicletta è il mezzo più utilizzato. In questi 10 anni di permanenza, prima all'Aia poi a Breda (da dove è partito), Alessandro ne ha riscoperto l'utilizzo, per quella che lui stesso definisce una seconda giovinezza, "è stato come tornare bambino" ha raccontato all'arrivo. Dopo una laurea al Conservatorio di Como nel 2012 era partito per realizzarsi. In Olanda ha trovato l'amore e ora, dopo anni di gavetta, opera nei grandi teatri come tecnico del suono. 

Erano anni che pensava di tornare a casa pedalando. L'estate 2023, complice un cambio di lavoro, glielo ha permesso. In due settimane ha pianificato il tragitto, allestito il necessario (anche per pernottare in tenda) ed è partito, nonostante il poco allenamento. "Ho creduto in me stesso e sono partito", ha dichiarato sorridendo dopo aver attraversato 6 nazioni e le Alpi. Qualche piccolo problema tecnico e la fatica non lo hanno fermato e con grande soddisfazione è tornato a casa.

Alessandro Sposetti-2

Video popolari

SondrioToday è in caricamento