rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Interventi mirati

Sondrio, finanziato il restauro del Castello Masegra

Ospiterà il centro di promozione dell'economia locale

Un ambiente per il racconto, la degustazione e la vendita dei prodotti enogastronomici della tradizione valtellinese: il Centro di promozione dell'economia locale, dedicato proprio a questi obiettivi, nascerà negli spazi oggi inutilizzati di Castello Masegra, a seguito del progetto di restauro individuato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, insieme alla Fondazione Pro Valtellina, quale intervento di alto valore per la comunità locale, e finanziato con un milione e 350 mila euro sul Bando Emblematici Maggiori.

Un completamento funzionale alla valorizzazione e all'utilizzo del Masegra, sulla base dello studio condotto dal professor Stefano Della Torre del Politecnico di Milano, a cui ha dato concretezza il progetto dell'architetto Giuseppe Sgrò dello Studio A3. Un percorso avviato sin dal 2020 che oggi, grazie al finanziamento ottenuto, trova il suo compimento. "Siamo grati a Fondazione Cariplo e a Regione Lombardia che hanno riconosciuto l'importanza del Masegra e la valenza del nostro progetto - afferma il sindaco Marco Scaramellini -. Il castello rappresenta una grande risorsa per la città e l'intera valle, non solo dal punto di vista storico e culturale ma anche quale polo di attrazione per i residenti e per i turisti. L'intervento di restauro non poteva prescindere dall'analisi sulle possibili destinazioni degli spazi, per questo motivo  avevamo commissionato uno studio al professor Della Torre, partendo dagli interventi eseguiti in passato e in sinergia con Cast. Le indicazioni relative a una gestione flessibile degli spazi e al miglioramento dell'accessibilità sono i due assi del progetto".

Si punta quindi su un recupero attento alle caratteristiche storico-architettoniche del castello, sostenibile sia dal punto di vista tecnico che economico, nel presente come nel futuro, in coerenza con i progetti già realizzati. Quello finanziato è il lotto A dell'intervento di completamento del restauro e riutilizzo funzionale del Castello Masegra, che richiede un investimento complessivo di tre milioni e 550 mila euro: grazie al contributo di Fondazione Cariplo, il Comune potrà chiudere la convenzione con Regione, ereditata nel 2018 non firmata, sbloccando i quasi due milioni di euro sul "Patto Lombardia". A quel punto, rimarrebbe da reperire una somma inferiore ai 300 mila euro per completare la dotazione finanziaria e dare corso all'intervento.

L'intento dell'amministrazione comunale è innanzitutto quello di realizzare un intervento di restauro di pregio ed efficace che consenta una nuova fruizione degli spazi, migliorando la connessione con la città mediante biciclette a pedalata assistita e auto elettriche già disponibili nei pressi della stazione ferroviaria e nella ciclostazione. Nello specifico, si interverrà con un consolidamento generale di volte e solai e con la realizzazione dei servizi, degli impianti e del collegamento esterno sul lato nord, si procederà con la revisione generale della copertura, con il restauro delle facciate esterne e della corte interna, con il completamento delle finiture dei piani terra e primo del corpo sud e primo piano del corpo ovest.

Per il Masegra si aprono nuove, interessanti prospettive, nel solco di un'azione di valorizzazione promossa dall'amministrazione comunale che, negli ultimi anni, l'ha visto quale suggestiva sede di eventi di carattere culturale, ma anche di manifestazioni di carattere enogastronomico, inserito quale tappa lungo itinerari naturalistico-culturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, finanziato il restauro del Castello Masegra

SondrioToday è in caricamento