rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Le nuove colonnine

Sondrio, si amplia il polo della mobilità sostenibile

Nella zona della stazione ferroviaria è stata infatti inaugurata la postazione per la ricarica delle e-bike

Nell'area della stazione ferroviaria è nato il polo della mobilità sostenibile: una scelta ponderata dall'amministrazione comunale decisa a trasformare Sondrio in una smart city, sul modello delle città del nord Europa, e a offrire una serie di servizi innovativi a vantaggio di residenti e turisti. In questi giorni, l'assessore all'urbanistica, alla mobilità e all'ambiente Carlo Mazza ha presentato la colonnina di ricarica per le e-bike installata nei giorni scorsi da Aevv Impianti e già operativa.

Il servizio è completamente gratuito e non necessita di prenotazione: è sufficiente collegare la propria bicicletta elettrica a una delle quattro prese posizionate ai lati della colonnina, resa visibile dal logo di Sondrio a colori, per ricaricarla. La colonnina è posizionata sul lato est della ciclostazione e offre anche quattro prese usb per la ricarica di telefoni cellulari, tablet e computer. "Questo polo della mobilità sostenibile - ha spiegato l'assessore Mazza - con la ciclostazione e l'attivazione dei diversi servizi che offre e il car sharing con le auto elettriche di "E-vai", si arricchisce con la colonnina, a completare la dotazione per i ciclisti, e si completerà con l'installazione di totem multimediali nell'area di sosta davanti all'ingresso della stazione ferroviaria che forniranno informazioni turistiche. A breve arriverà anche la navetta elettrica ordinata mesi fa per il trasporto pubblico".

Servizio diffuso

Le colonnine per la ricarica sono sei in totale, tutte previste nella convenzione sottoscritta dal Comune con Aevv Impianti, tre per le e-bike e tre per le auto elettriche. Le altre due per le biciclette sono state installate in piazza Garibaldi, davanti a Palazzo Martinengo, e nella frazione Ligari. Nel parcheggio di piazzale Merizzi, in prossimità della chiesa del Sacro Cuore, in via Aldo Moro, e nei pressi del cimitero, in via San Giovanni Bosco, si trovano i punti di ricarica per le auto.

Presso la ciclostazione che offre ricovero alle biciclette, per poche ore o un giorno intero, con possibilità di sottoscrivere un abbonamento mensile o annuale, è possibile noleggiare le e-bike, ne sono disponibili 12, per scoprire i dintorni di Sondrio salendo verso le frazioni, fino alla passerella sulle Cassandre, oppure raggiungendo il Sentiero Valtellina. Nella struttura, aperta da un paio di mesi, è in funzione la ciclofficina per le piccole manutenzioni ed è possibile usufruire del servizio di marchiatura che consente di incidere sul telaio della bicicletta un codice di otto cifre, una sorta di targa, riconosciuto a livello europeo. Una traccia, resa visibile da una vetrofania, che segnala il mezzo marchiato e registrato, rendendolo meno attraente per un ladro che difficilmente riuscirebbe a rivenderlo.

La ciclostazione è stata realizzata dall'amministrazione comunale grazie ai fondi del progetto Interreg "Liveliness", di cui è capofila per la parte italiana. Repower è il capofila svizzero, mentre gli altri partner sono la Comunità Montana di Sondrio, la società "E-Vai", il Politecnico di Milano, la Fondazione Politecnico di Milano, Anci Lombardia e la Regione Bernina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, si amplia il polo della mobilità sostenibile

SondrioToday è in caricamento