rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Si stringe il cerchio / Samolaco

Lupo decapitato, Aidaa aumenta di 1500 euro la ricompensa per chi denuncia il colpevole

L'associazione animalista ha deciso di incrementare la somma stanziata ora che le indagini sembrano essere a un passo dall'esito positivo

Proseguono le indagini per l'individuazione di coloro che, ormai alcune settimane fa, hanno ucciso un lupo esponendo poi la sua testa come trofeo sul cartello stradale che indica l'ingresso a Era, frazione di Samolaco. Per dare ulteriore slancio proprio all'azione degli inquirenti, ma, soprattutto, alla collaborazione dei cittadini proprio per assicurare il colpevole o i colpevoli del macabro gesto alla giustizia, l'Aidaa (Associazione italiana difesa animali ed ambiente) ha deciso di incrementare l'importo messo a disposizione per chi, con una denuncia formale o la sua testimonianza, aiuti a risolvere il caso.

La ricompensa dell'associazione, infatti, è salita da 5 mila a 6.500 euro come evidenziato attraverso un comunicato stampa diramato dall'associazione stessa: "Noi non abbiamo dimenticato ma soprattutto ci pare di capire che si sta stringendo il cerchio attorno all'autore o agli autori dell'uccisione, decapitazione e impiccagione del lupo sul cartello stradale di Era di Samolaco. - spiegano i componenti di Aidaa - Per questo motivo abbiamo deciso di aumentare a 6.500 euro la ricompensa che verrà pagata a chi con la sua denuncia o testimonianza resa nei termini di legge alle forze dell'ordine aiuterà a individuare e far condannare in via definitiva l'autore o gli autori dei reati contestati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupo decapitato, Aidaa aumenta di 1500 euro la ricompensa per chi denuncia il colpevole

SondrioToday è in caricamento