Attualità

Livigno, arriva il "plogging", il trekking che rispetta l'ambiente

Prima di ogni escursione, i turisti potranno ritirare in una delle 26 strutture aderenti all'iniziativa, un kit per la raccolta dei rifiuti che troveranno lungo il loro cammino

Da domani Livigno dà il via al Plogging, il trekking che fa bene alla natura, con la mission di salvaguardare l’ambiente e promuovere al tempo stesso un turismo active in sintonia con il pianeta.

L'iniziativa

Dal 9 luglio al 26 settembre, gli ospiti potranno praticare, trekking, corsa, mountain-bike, ma anche una semplice camminata all’aria aperta e nel frattempo raccogliere i rifiuti che si trovano lungo il percorso. Per prendere parte a questo progetto, che mira a sensibilizzare gli ospiti circa la salute e il rispetto delle montagne, basterà richiedere a una delle 26 strutture active presenti a Livigno, sia Hotel che Appartamenti, o ai centri di informazione turistica, un kit per la raccolta di rifiuti composto da zaino, pinza, sacchetto e bastoncini da trekking.

La ricompensa

I rifiuti catturati durante la camminata andranno consegnati a fine giornata presso l’ufficio informazioni di Pláza Plachéda di via Saroch: qui si dovrà scansionare il QR code presente sul box di raccolta e inserire i propri dati. I più fortunati avranno l’opportunità di aggiudicarsi i ricchi premi in palio.

Per i plogger più impegnati infatti la lotteria a premi prevede due weekend estivi di 2 giorni e 1 notte a Livigno per due persone, 2 skipass della durata di 10 giorni per la stagione invernale 2021-2022, e 4 ingressi Aquagranda Experience presso Aquagranda Active You! centro fra i più alti in Europa.

Il Plogging è un’iniziativa rivolta a tutti, che conferma la volontà del Piccolo Tibet di fare squadra con i suoi ospiti e abitanti per raggiungere un obiettivo comune, attraverso un piccolo gesto. Con l’utilizzo della tecnologia, Livigno incoraggia altresì un turismo consapevole fatto di comportamenti virtuosi, che gratificano gli ospiti più green. 

Un'attenzione consolidata nel tempo

Il Plogging non è l’unica iniziativa intrapresa dalla località per salvaguardare la natura delle sue montagne: dal 2019 infatti Livigno è un comune "plastic free" con l’obbligo di utilizzare alternative alla plastica all'interno delle strutture pubbliche e di tutte le attività ricettive. Una direzione in cui  il Piccolo Tibet continuerà a muoversi in vista delle prossime Olimpiadi, le prime "green" della storia grazie a investimenti sostenibili in termini di impatto sociale, economico e ambientale nel massimo rispetto della natura.

L’impegno della località nel confermarsi un autentico gioiello green non finisce qui: già lo scorso anno infatti, Livigno ha messo in funzione cinque PALINA Repower, grazie alla partnership con Repower. Le colonnine per le bici elettriche sono state posizionate lungo la ciclabile e in alcuni sentieri. 

Per diminuire l’inquinamento dovuto al frequente passaggio delle automobili nella valle, la località offre un servizio di collegamento pubblico e gratuito tra le diverse aree del paese: nel periodo estivo sono disponibili, infatti, due linee di autobus, che diventano quattro nel periodo invernale, e durante tutto l’anno è attivo il servizio di trasporto gratuito che collega Livigno a Trepalle. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livigno, arriva il "plogging", il trekking che rispetta l'ambiente

SondrioToday è in caricamento