Coppa del Mondo di Sci a Bormio, Sertori: "Appuntamento importante per la candidatura alle Olimpiadi"

Una grande opportunità per la Valtellina

La conferenza stampa di presentazione delle gare di Coppa del Mondo di sci alpino, in programma a Bormio a dicembre, a cui erano presenti, per Regione Lombardia, oltre all'assessore allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi, anche l'assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni Massimo Sertori e il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi, è stata anche occasione per fare alcune riflessioni importanti rispetto alla prospettiva delle Olimpiadi invernali del 2026. 

VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO - "Indipendentemente da dove si svolgeranno le gare - ha dichiarato Sertori - noi, qui in Valtellina, abbiamo un'opportunità straordinaria e le Olimpiadi, in caso di assegnazione, andranno a beneficio di tutto il territorio. La gara di Coppa del Mondo ha concorso negli anni a far conoscere Bormio, e soprattutto la Valtellina, a tutto il 'pianeta sci'. Anche quello di quest'anno è un appuntamento che sarà certamente una vetrina internazionale per un territorio che merita di essere valorizzato.

LAVORO DI SQUADRA - "La Valtellina - ha proseguito Sertori - in questa occasione mette a disposizione la pista Stelvio, che è una delle più belle e tecniche al mondo e per la candidatura Milano-Cortina ricopre un ruolo da protagonista. Per arrivare al compimento del risultato finale, ora non contano i protagonismi: dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione e in sinergia, a prescindere dai colori politici, affinché non ci siano elementi di divisione, ma solo di unione. In questo senso il clima che il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha costruito è assolutamente vincente, perché mette al centro il progetto. Io credo perciò che le Olimpiadi siano a portata di mano.

VETRINA OLIMPICA - La valenza olimpica dell'appuntamento è stata sottolineata anche dal sottosegretario Rossi: "Con le ambizioni legate a 'Milano-Cortina 2026' - ha detto -, la Discesa libera e il Super G, in programma a fine anno, acquistano un rilievo che va oltre l'importante evento agonistico in calendario. Saranno, infatti, le prime gare di Coppa del Mondo a Bormio dal lancio della candidatura italiana come sede dei Giochi invernali, la prima volta, cioè, che la Valtellina si presenterà di fronte agli atleti e al grande pubblico dello sci alpino internazionale con la prospettiva a Cinque Cerchi di sfondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE NOSTRE MONTAGNE SONO OTTIME POTENZIALITÀ - "Sono sicuro - ha concluso Rossi - che la macchina organizzativa funzionerà alla perfezione e offrirà alla Federazione, ai rappresentanti dei media e ai membri del Cio, positivi motivi di riflessione circa le enormi potenzialità legate alle nostre montagne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

  • Coronavirus, la settimana nera della scuola valtellinese: 18 classi in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento