rotate-mobile
Attualità Tirano

24 ore senza vigili del fuoco professionisti: la denuncia dei sindacati

È avvenuto a Tirano giovedì 8 febbraio. La Cgil: "Situazione non più accettabile. In estate, tra pensionamenti e ferie, sarà difficile garantire il soccorso tecnico urgente"

Una giornata intera senza vigili del fuoco professionisti. È quanto accaduto a Tirano ieri, giovedì 8 febbraio 2024. A denunciare la situazione è la Cgil di Sondrio. "Quanto avvenuto presso il distaccamento di Tirano a causa della carenza di personale operativo, atavica per il Comando di Sondrio, è una situazione non più accettabile, a maggior ragione se pensiamo di essere nei primi mesi dell’anno", denunciano Michela Turcatti, segretaria generale della Cgil Funzione Pubblica e Claudio Bordoni, coordinatore provinciale Funzione Pubblica Cgil vigili del fuoco di Sondrio.

"In estate, tra pensionamenti e ferie, sarà difficile garantire il soccorso tecnico urgente. Denunciamo tutto questo oggi perché il personale ce lo chiede. Nei primi mesi del 2026 Sondrio e le province limitrofe saranno coinvolte nell’evento delle Olimpiadi con il bacino di utenza che aumenterà almeno del doppio. Serve garantire il servizio, così come va garantita anche la sicurezza degli operatori. Assumere personale e integrare gli addetti rimane l’unica alternativa, non più rinviabile", proseguono i due sindacalisti.

“Proprio ieri, 8 febbraio, in occasione della assemblea sindacale aperta a tutto il personale del Comando di Sondrio, abbiamo affrontato l’argomento con il coordinatore nazionale della FP Cgil vigili del fuoco, Mauro Giulianella, il quale ha chiesto un impegno da parte del Dirigente provinciale dei Vigili del Fuoco per chiedere al Dipartimento dei Vigili del Fuoco più personale e, nel frattempo, una soluzione tampone per sopperire all’emergenza attraverso più ore di straordinario da mettere a disposizione per i richiami e per le sostituzioni", raccontano Turcatti e Bordoni.

“La nostra priorità - chiudono i sindacalisti -, è il soccorso alla cittadinanza e soprattutto la sicurezza e la salute del personale del Corpo. Non si può accettare il declassamento o la chiusura del distaccamento di Tirano, ma nemmeno quello di altre Sedi della provincia. La squadra dei vigili del fuoco deve essere composta da 5 unità e non può essere sottodimensionata per negligenza dell’Amministrazione, con ricadute sul personale e sulla cittadinanza”.

Quello della carenza di personale è un tema purtroppo assai diffuso in tutti gli ambiti del pubblico impiego. "Lo ribadiamo: serve uno straordinario, non più rinviabile, piano di assunzioni nella pubblica amministrazione. Sempre più sono gli ambiti in cui assistiamo a un continuo impoverimento e erosione del perimetro pubblico, con pesanti ricadute su diritti e bisogni dei cittadini e condizioni di lavoro precarie per chi opera negli ambiti, preziosi e cruciali, dei servizi pubblici", sottolineano dalla Cgil di Sondrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

24 ore senza vigili del fuoco professionisti: la denuncia dei sindacati

SondrioToday è in caricamento