rotate-mobile
Calcio

Nuova Sondrio, la zona Cesarini ti è fatale

In vantaggio con il gol di Chilafi i biancazzurri disputano 60 minuti ottimi prima di calare alla distanza e commettere due errori che permettono all'Olimpiagrenta di ribaltare il risultato

Crea e distrugge la Nuova Sondrio calcio nella trasferta di Valgreghentino contro l'Olimpiagrenta, valida per l'undicesima giornata del girone B del campionato di Promozione: i biancazzurri si portano in vantaggio di un gol, sciupano in più di un'occasione la chance del raddoppio e, nella ripresa pagano a caro prezzo disattenzioni e grossi errori che li costringono a tornare a casa a mani vuote.

Avvio sprint

Al 5' il risultato si sblocca: bella azione di Anas e Yacoub con il pallone che arriva a Chilafi; quest'ultimo salta il proprio marcatore, si presenta solo davanti a Castagna e lo batte con un bel tocco sotto. L'Olimpiagrenta non sa reagire e così sono i ragazzi di mister Salinetti a sfiorare lo 0-2 prima con Anas, il cui tocco si perde però sul fondo dopo l'incerta uscita di Castagna al 21', e poi solamente un minuto più tardi con Yacoub che impegna proprio il portiere padrone di casa.

La svolta

Anche la ripresa sembra aprirsi sotto i migliori auspici per la Nuova Sondrio che va vicina al gol con Chilafi, la cui punizione termina di poco alta sopra la traversa. Come spesso accaduto in questa stagione, però la Nuova Sondrio anche contro l'Olimpiagrenta paga la prima disattenzione del match: è il 15' del secondo tempo quando, sugli sviluppi di un corner Citterio può colpire di testa indisturbato in area piccolo, battendo Lassi per il gol dell'1-1.

L'episodio cambia la partita: l'Olimpiagrenta sfiora il secondo gol con un paio di conclusioni da fuori, mentre la Nuova Sondrio fa fatica a ripartire: i biancazzurri, però, sembrano cavarsela e riuscire a portare a casa almeno un punto, ma quando il pareggio sembra ormai cosa fatta, proprio come sette giorni fa contro il Lissone, in zona Cesarini arriva la doccia gelata. Errore in disimpegno dei valtellinesi (con sospetto fallo su Martinelli non sanzionato dall'arbitro) e Conti non si lascia pregare, mandando il pallone in rete. E' il 90' e l'Olimpiagrenta si porta sul 2-1.

In pieno recupero altro "regalo" ai padroni di casa e gol del definitivo 3-1 messo a segno da Riva. La Nuova Sondrio rimane così a sette punti, ma scivola in terzultima posizione insieme al Cob 91, prossimo avversario dei biancazzurri alla Castellina, venendo scavalcato dal Barzago.

Grossi errori

"Questa volta - ha spiegato Tiziano Togni, vice di mister Salinetti - gli errori sono stati grossi e, penso, in generale di tutta la squadra. Siamo calati e abbiamo subito il gol, forse non so è stato un problema di attenzione. Sembrava riuscissimo a recuperare e a ritornare in vantaggio e invece abbiamo perso stupidamente un pallone ed è venuto fuori  il gol. E poi è arrivato anche il terzo anche se ormai a tempo scaduto. C'è comunque amarezza e dispiace per una sconfitta immeritata specie per quanto si è visto nel primo tempo che avremmo potuto chiudere anche con più di un gol di vantaggio".

Il tabellino

OLIMPIAGRENTA-SONDRIO 3-1 

MARCATORI: Chilafi (S) 5’pt, Citterio (O) 15’st, Conti (O) 45’st, Riva (O) 50’st.  

OLIMPIAGRENTA: Castagna, Curioni (Redaelli 29’st), Invernizzi (Pollice 36’st), Conti, Sangalli, Esposito, Pozzi (Moyans 34’st), Cocco (Riva 33’pt), Citterio, Farina, Puglisi (Colombo 21’st). All. Roberto Sozzi. 

SONDRIO: Lassi, Piller, Bormolini, Baltrigo, Martinelli, Balla Faye, Zanotta (Speziale 25’st), Anas, Moroni (Dodan 25’st), Chilafi, Yacoub (V. Julia Olivares 15’st). All. Elio Salinetti. 

ARBITRO: Mattia Ugo Gorgo di Milano; Assistenti: Andrea Lattarulo e Niccolo Cantile di Treviglio. 

NOTE - Espulso: Pietro Gatti (all.Sondrio); Ammoniti: Sangalli, Curioni e Moyans (O); Baltrigo, Martinelli, Faye, Yacoub, Speziale (S).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Sondrio, la zona Cesarini ti è fatale

SondrioToday è in caricamento