Sabato, 20 Luglio 2024
Rissa sfiorata

Parole grosse e colpi proibiti: sospesa Nuova Sondrio-Solbiatese

Nel secondo tempo si è scatenato un parapiglia tra i giocatori delle due squadre che ha portato alla chiusura anticipata del test amichevole

Ieri pomeriggio sul campo sintetico della Castellina e a porte chiuse, l'amichevole tra Nuova Sondrio e Solbiatese ha concluso la prima parte di preparazione pre-campionato per la Nuova Sondrio: un test contro un avversario di pari categoria da cui mister Fabio Fraschetti avrebbe voluto cogliere indicazioni utili in vista dell'avvio della stagione ufficiale del prossimo 27 agosto.

Un obiettivo centrato "a metà" per il tecnico biancazzurro: nel primo tempo, infatti, nonostante molte assenze, la Nuova Sondrio si è espressa su ottimi livelli ed è andata al riposo sul punteggio di 3-0 in proprio favore. Un risultato che ha evidentemente innervosito i varesini della Solbiatese che nella ripresa sono tornati in campo più interessati a provocare (e non solo) piuttosto che a cercare di rimontare.

Gli ospiti, infatti, come detto, e secondo quanto riferito dalla società del capoluogo, hanno iniziato a provocare i giocatori della Nuova Sondrio e si sono resi protagonisti di un paio di interventi su Rios davvero molto duri e pericolosi: a quel punto, ma solamente a quel punto, c'è stata la reazione di Gonzalo Escudero che, a sua volta, ha contrastato (comunque colpendo il pallone) un giocatore della Solbiatese in maniera molto dura.

Proprio da questo scontro di gioco è nato un parapiglia che ha coinvolto diversi giocatori di entrambe le squadre e nel corso del quale, oltre ai vari spintoni, un calciatore della Nuova Sondrio ha colpito con una manata (e non con un pugno come riferito invece dai dirigenti della Solbiatese) un avversario.

A quel punto (il punteggio era di 3-1) il clima troppo teso ha portato alla sospensione della gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parole grosse e colpi proibiti: sospesa Nuova Sondrio-Solbiatese
SondrioToday è in caricamento