Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio

Tre punti preziosi per la Nuova Sondrio Calcio contro il Tribiano

Vittoria sudata per i ragazzi di mister Franchetti che restano in vetta in campionato. Ora la Coppa Italia

La Nuova Sondrio regola di misura una rivale apparsa ben altra cosa rispetto a quanto recita la classifica, coglie l’ottava vittoria in dodici partite nel girone B di Eccellenza, mantiene la porta inviolata per la decima volta in stagione compresa la Coppa Italia e resta la miglior difesa del campionato con sole otto reti incassate. Questo il bilancio al termine dell’1-0 contro il Tribiano, maturato sul campo della Castellina in un pomeriggio capace di regalare una piacevole mezz’ora di sole prima di “mordere” con il freddo quasi invernale gli spettatori accorsi sulla tribuna, con Grupp Sasèla e Boys Sondrio a incitare comunque i propri beniamini per tutti i 100 minuti di partita.

Primo tempo

Mister Fabio Fraschetti doveva rinunciare a Viviani, Muletta, Negrini e Pietrantonio infortunati, oltre a Escudero squalificato, mentre in panchina si accomodava per la prima volta l’ultimo arrivato Politi. Le avvisaglie di un incontro non agevole arrivavano fin dalle prime battute, quando all’8’ un cross dalla sinistra di Solati trovava Rodriguez pronto a ribattere e Boschetti a sventare la minaccia in corner. Tre giri di lancette più tardi era Moncecchi dalla sinistra a mettere in mezzo un pallone su cui nessun compagno arrivava all’appuntamento. Al 15’ e al 19’ Marras calciava dal limite dell’area sugli sviluppi di azioni manovrate biancazzurre non trovando lo specchio della porta, mentre al 23’ Ruggieri stoppava un pallone al limite e in semi rovesciata mandava di poco a lato.

La rete decisiva del match arrivava al 28’, quando Marras batteva una punizione dalla trequarti indirizzando una delle sue parabole ben calibrate verso l’area avversaria. Maffia, non nuovo a proiezioni offensive, impattava al meglio di testa indirizzando con una traiettoria perfetta la palla nell’angolo opposto alla posizione del portiere, invano proteso in tuffo: 1-0 e festeggiamenti di tutti i compagni uniti all’ovazione del pubblico. Il momento favorevole ai padroni di casa proseguiva e al 31’ era Busto a calciare alto dalla sinistra del fronte d’attacco, mentre dieci minuti più tardi un cross di Moncecchi trovava Marras pronto a calciare, ma anche questa volta la palla terminava alta sulla traversa. 

Il Tribiano non ci stava e continuava a macinare gioco con chiusure precise, ripartenze ordinate e inserimenti pericolosi. Come al 42’ quando un’incursione di Franceschinis dalla sinistra si concludeva con un tiro insidioso su cui Rodriguez sventava in corner. Al 45’ una punizione di Busto dal vertice sinistro dell’area di rigore sfiorava il palo accarezzando la rete esterna, ma l’occasione più clamorosa per il raddoppio arrivava sui piedi di Rios al 48’, trovatosi a pochi passi dalla porta dopo un assist dalla destra di Martinez. La conclusione a colpo sicuro del numero 7 veniva salvata sulla linea da Zaffaroni a portiere battuto.

Secondo tempo

La ripresa vedeva subito i padroni di casa pericolosi, con una punizione di Busto dopo un solo minuto su cui Martinez impattava di testa, ma la traiettoria seppur insidiosa risultava troppo lenta per impensierire Dieci. Al 49’ era Bombino su calcio piazzato defilato sulla sinistra a costringere Rodriguez a deviare in corner, così come il portierone biancazzurro si ripeteva su Ibrahim al 57’. 

Al 59’ un pericoloso contropiede dei padroni di casa vedeva Badjie concludere dal limite senza trovare la porta, mentre due minuti più tardi Rodriguez sventava in corner un tiro cross di Stroppa. Al 68’ Ruggieri dal limite costringeva all’intervento in due tempi il portiere di casa, mentre al 79’ la Nuova Sondrio non raddoppiava per un soffio, con Busto che sulla sinistra precedeva l’avversario e scodellava in area una palla su cui Rios arrivava con un attimo di ritardo.

L’ultima emozione del match era rappresentata da un tiro di Franceschinis dalla lunga distanza, su cui ancora una volta l’insuperabile Rodriguez parava in sicurezza. Dopo otto minuti di recupero e una gestione dei cartellini da parte dell’arbitro decisamente discutibile andava in archivio un match non facile, in cui il cuore, la generosità, l’attenzione, la grinta, unite alla solita manovra volta sempre a costruire gioco e spesso applaudita dal pubblico hanno permesso ai padroni di casa di restare in vetta alla classifica e prepararsi al meglio per la sfida secca dei quarti di finale di Coppa Italia prevista mercoledì alle 15 a Lazzate.

Domenica invece tornerà il campionato con la trasferta di Giussano, per la quale Grupp Sasèla e Boys Sondrio stanno organizzando un pullman. Ulteriori informazioni si possono ottenere rivolgendosi al bar Alpina di Sondrio, all’Attrezzeria Motta e sui canali social dei tifosi. 

Le parole di mister Fraschetti

La festa con i tifosi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre punti preziosi per la Nuova Sondrio Calcio contro il Tribiano
SondrioToday è in caricamento