Valmalenco, ancora avvistamenti misteriosi

Nuovi avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Indaga l'Associazione Ricerca Italiana Aliena.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SondrioToday

Mercoledì 27 giugno ore 20 Michele si trova in strada e nota un qualcosa di strano in cielo, lui è a Sondrio e si dirige verso la Valmalenco ,e proprio in quella direzione che nota come una sfera bianca in movimento tra le nuvole. Decide così di contattare A.R.I.A.(ASSOCIAZIONE RICERCA ITALIANA ALIENA) e consegna il filmato all'ufologo Maggioni Angelo presidente di A.R.I.A. e assieme all'ufologo collaboratore esterno Emilio Acunzo inizia una vera e propria indagine.

La Valmalenco sappiamo essere una zona calda in quanto negli anni passati sono stati segnalati diversi oggetti non identificati. Per prima cosa si è potuto escludere dall'elenco di oggetti convenzionali aerei per via della sua forma sferica, lanterne, volatili, anche il drone viene escluso in quanto l'oggetto come si vede dal filmato si dirige verso la vallata aperta e dunque aumenta in modo esponenziale la sua altezza dal suolo superando indubbiamente i 150mt stabiliti e tarati dei droni che, per motivi di sicurezza ,infatti non possono (sono costruiti con questa restrizione per disposizione di legge) superare tale altezza. L'oggetto nel proseguo della sua corsa allontanandosi dal monte e dirigendosi verso la vallata aperta supera probabilmente i 500 metri di altezza dal suolo , anche la sua luminosità sembra eccessiva , vista la distanza dal testimone di qualche km in linea d'aria ,e dunque difficilmente sarebbe ben visibile ad occhio nudo, inoltre i droni hanno una autonomia limitata che non supera mai i 25 minuti (minuti compresi di fase di rientro alla base) Dunque si è passati ad un controllo approfondito dei satelliti unici che potrebbero spiegare in modo razionale la presenza dell'oggetto, dalla ISS(stazione spaziale internazionale) alla Tiangong2 e ad alti centinaia di satelliti che però tutti hanno dato esito negativo , infatti consultando la tabella dei satelliti orario e il loro magnitudine (una misura delle differenze di luminosità e luminosità utilizzate in astronomia) i suddetti satelliti si trovavano o in orari completamente diversi (alcuni tra le 2 di notte e le 4 , altri tra le 22 e le 24 di cui la maggior parte erano passaggi giornalieri tra le 10 del mattino e le 13 e dunque invisibili ad occhio nudo).

La conclusione delle indagini non hanno portato all'identificazione dell'oggetto osservato tra gli oggetti convenzionali che sembrerebbe invece avere la caratteristicha di un oggetto non convenzionale intelligente, l'ufologo Emilio Acunzo ha anche constatato la genuinità del filmato (non manipolato) in quanto l'oggetto risulta compatibile con la profondità della scena e in alcuni passaggi lo si vede scomparire dietro alle nuvole.Non dimentichiamo che la Valmalenco è teatro di segnalazioni di oggetti misteriosi da anni e che in questi mesi si sono verificati avvistamenti straordinari e inusuali come quello di Seborga ad opera di un appartenente delle forze dell'ordine , poi al caso di Corio e a quello del 31 maggio di porto Recanati dove un testimone ,Andrea ex milite A.M. paracadutista, assieme ad altri testimoni avrebbe osservato uno strano oggetto convulsivo e avrebbe sentito la presenza di due caccia militari, avvistamenti che non segnalano un aumento esponenziale della casistica, anzi rispetto all'anno scorso vi è un calo, ma che possiamo riassumere con quello di Pigna (anche qui fù un rappresentate delle forze dell'ordine a fotografarlo siamo a Imperia) avvenuto a inizio anno come i quattro avvistamenti più significativi del 2018 (fino ad ora) Ma tante anche le segnalazioni anonime di utenti che non hanno o non sono riusciti a fare foto o video ma che hanno parlato di flottillas vere e proprie come il 9 giugno 2018 dalle 23 alle 24 diversi utenti contattarono A.R.I.A. per segnalare la presenza di almeno una quarantina di oggetti luminosi che sono stati visti a Pozzuoli poi sempre stesso giorno qualche minuto dopo a Roma e poi in Umbria e infine in Lombardia una nottata decisamente anomala che ha interessato varie regioni Italiane e diversi testimoni incuriositi.

Gli ufologi Emilio Acunzo e Maggioni Angelo chiedono a chi ha visto , filmato o fotografato il 27 giugno alle 20 circa degli eventi anomali di contattarli attraverso la mail inforicercaaliena@gmail.com oppure alla mail acunzoe@gmail.com

QUI IL VIDEO DEL TESTIMONE : https://youtu.be/7ZevO9RtWrs

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento