rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Salute

Prevenzione, la Staffetta in Rosa è arrivata a Sondrio

L'iniziativa si concluderà sabato ad Aprica

La Staffetta Rosa sempre più vicina alla meta. Ieri, giovedì 13 ottobre, i camminatori sono arrivati rispettivamente a Sondrio e a Edolo. Sul fronte camuno quella da Cedegolo a Edolo è stata la penultima tappa prima dell’arrivo, sabato 15 ottobre, al Passo di Aprica. Sul fronte valtellinese, invece, si è svolta la tappa Livigno-Bormio e tre gruppi sono arrivati al Parco Bartesaghi di Sondrio: quelli che hanno coperto la distanza Ardenno/Sondrio (versante retico e versante orobico) e quello proveniente da Caspoggio in Valmalenco guidato dal sindaco Renata Petrella, da sempre sostenitrice attiva dell’Ottobre in Rosa dell’ATS della Montagna.

Fra i partecipanti anche Massimo Dal Re dell’Associazione Camminando Camminando che insieme agli Amici della Via Valeriana e del Cammino di Carlo Magno ha coordinato la staffetta: quest’anno oltre 700 chilometri attraverso la Lombardia. Ad accogliere i gruppi c’erano il direttore generale Raffaello Stradoni con il direttore sanitario Maria Elena Pirola. Con i vertici di ATS anche il sindaco di Sondrio Marco Scaramellini.

Un’atmosfera di festa e di condivisione con un dolce benvenuto a cura delle associazioni Avis Provinciale Sondrio, Aido, Admo, Alomar, Associazione “La voce di una è la voce di tutte” ODV e Argonaute presenti con i logo gazebi informativi. Presenti anche numerosi collaboratori dell’ATS della Montagna che da mesi seguono l’organizzazione e il coordinamento del mese dedicato alla prevenzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione, la Staffetta in Rosa è arrivata a Sondrio

SondrioToday è in caricamento