SOFIDI: un punto di riferimento per le imprese

Il presidente dell'Unione del Commercio e del Turismo Del Curto spiega: «Il nostro ruole non si esaurisce semplicemente nell'agevolare l'accesso ai crediti, ma si concentra sulla ricerca della migliore soluzione per l’impresa assistita».

Una riflessione sul momento di particolare difficoltà che stanno attraversando le nostre imprese, sulle iniziative poste in essere e su quelle che verranno messe in campo nei prossimi mesi. L’Assemblea dei soci di SOFIDI, riunitasi di recente nella modalità a distanza richiesta dall’emergenza Coronavirus, ha rappresentato un interessante momento di analisi. E non poteva essere diversamente, nel contesto della perdurante pandemia: le valutazioni sullo
scenario presente sono andate a integrare i sempre importanti dati numerici, offrendo ulteriori spunti per la loro interpretazione. In particolare, il presidente di Sofidi Marino Del Curto si è soffermato sulla rilevanza del ruolo della cooperativa di garanzia attiva all’interno dell’Unione
del Commercio e del Turismo. «Quello passato è stato un anno di intensa operatività per Sofidi – ha messo in evidenza il presidente Del Curto -, ma ora stiamo attraversando una situazione di grande incertezza e difficoltà, nella quale vogliamo con rinnovata determinazione essere un punto di riferimento per le imprese, a cui non faremo mancare il nostro supporto».Un segnale importante è sicuramente rappresentato dal forte impulso che è stato dato in questi mesi all’attività di consulenza e assistenza prestata in favore delle imprese socie. «Siamo convinti – ha rimarcato Del Curto –, che il nostro ruolo non si esaurisca nell’agevolare semplicemente l’accesso al credito, ma che comporti la ricerca della migliore soluzione per
l’impresa assistita».

L’ACCORDO TERRITORIALE PER L’ACCESSO AL CREDITO AGEVOLATO –

Da evidenziare, tra lemisure attivate a sostegno delle imprese, il protocollo d’intesa recentemente siglato grazie alla volontà e alla disponibilità di Regione Lombardia tramite l’assessorato agli Enti locali, l’Amministrazione provinciale di Sondrio, il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano dell’Adda, la Camera di Commercio di Sondrio, il Comune di Sondrio, Istituti di credito locali, Associazioni di Categoria e relativi Confidi. «Grazie all’impegno messo in campo –ha dichiarato Del Curto - le imprese della nostra provincia possono accedere a specifiche linee di finanziamento a supporto delle loro differenti esigenze, siano esse a sostegno della liquidità o per il riequilibrio finanziario complessivo. Strumenti che riteniamo abbiano avuto un ruolo di stimolo nel supporto finanziario offerto alle nostre imprese, come dimostra anche il fatto che le richieste di finanziamento garantite al 100% dallo Stato, alle quali a livello nazionale hanno avuto accesso mediamente il 10% dei potenziali beneficiari, nella nostra provincia ha raggiunto percentuali pari a quasi il 20%».
Oltre al punto sulla situazione delle nostre imprese e sulle azioni poste in atto a loro sostegno, durante l’Assemblea è stata prestata attenzione ai principali dati di bilancio di Sofidi e della partecipata Asconfidi Lombardia, al cui interno Sofidi ha via via assunto un ruolo leader per capitalizzazione, operatività e qualità del credito. Con un patrimonio superiore ai 14 milioni di euro Sofidi vanta infatti ratios patrimoniali di tutto rispetto, con un Total Capital Ratios al 28,5%, a fronte di un livello minimo del 6%; la buona qualità del portafoglio garantito è testimoniata da un rapporto tra garanzie deteriorate e
totale garantito, pari al 16,6%, mentre il tasso di copertura delle posizioni deteriorate è salito dall’84% all’89%.
Un quadro analogo a quello espresso da Asconfidi Lombardia che con un patrimonio di circa 28 milioni di euro registra un Total Capital Ratios al 22,4%, un ottimo rapporto tra garanzie deteriorate e totale garantito, pari all’8% circa, e un tasso di copertura delle posizioni
deteriorate all’84% circa. «Numeri che, unitamente alle performance ottenute dalla gestione aziendale e all’attenzione al contenimento dei costi, ci consentono ancora di applicare alle aziende socie commissioni fideiussorie particolarmente contenute, tra le più basse a livello regionale», ha concluso Del Curto.


IL RINNOVO PARZIALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE -

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver approvato il bilancio 2019, l’Assemblea dei soci ha infine provveduto al rinnovo parziale delle cariche, nominando consigliere Davide Moltoni e confermando gli uscenti Paolo Bassi, Silvio Barri ed Enzo Ceciliani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso tra i banchi in provincia di Sondrio: chiusa una classe a Chiuro

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

  • Coronavirus, in provincia di Sondrio gli studenti positivi sono due

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Elezioni Comunali 2020 a Talamona: risultati e consiglieri comunali eletti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento