Il ponte di Traona sull'Adda è troppo pericoloso: dalla Provincia il via ai lavori di consolidamento

L’intervento costerà circa 1,4 milioni di euro. Il presidente della Provincia: «Un traguardo fondamentale per la viabilità provinciale»

Nella giornata di lunedì 4 novembre 2019 è stato approvato, con un atto del presidente della Provincia di Sondrio, Elio Moretti, il progetto esecutivo per il consolidamento del ponte di Traona, posto sulla strada provinciale 4 in collegamento con il comune di Cosio Valtellino.

Un importante intervento che la Provincia ha deciso di effettuare a seguito di una puntuale verifica condotta negli ultimi anni dai tecnici. Sui diversi ponti dislocati sulle strade di competenza provinciale, quello di Traona ha mostrato la necessità di interventi immediati di consolidamento al fine di garantire la sicurezza dei cittadini. 

I lavori permetteranno anche la soppressione delle molte limitazioni alla circolazione che necessariamente sono state assunte negli anni scorsi. Attualmente, sul ponte in attraversamento del fiume Adda, erano vigenti delle limitazioni al traffico: senso unico alternato, limite di velocità ridotto e divieto di transito a mezzi con massa superiore a 3,5 tonnellate.

Vista la significativa criticità al sistema fondazionale dovuta all’azione erosiva del fiume Adda, in caso di allerte meteo, dove erano previsti importanti incrementi di portata dell’Adda, il ponte veniva chiuso totalmente

Tempi e costi

Ora si procederà alla gara d’appalto per l’affidamento dei lavori che, indicativamente, potrà concludersi entro l’inizio del 2020. L’importo progettuale è di euro 1.383.172,90, di cui euro 730.451,09 di lavori. La durata dei lavori, come da previsioni progettuali, è di 180 giorni.

Diverse fasi di lavoro non avranno ripercussioni sulla circolazione. Solo le fasi di lavoro con interferenza diretta sulle strutture di collegamento delle sottofondazioni e di impalcato necessariamente comporteranno la chiusura alla circolazione. Gli interventi previsti consistono nella realizzazione di opere di sottofondazione per tutte le pile del ponte con pali di grande diametro della lunghezza di 20 metri, resi collaboranti alle pile esistenti attraverso un’armatura integrativa e un cordolo in calcestruzzo.

L’impalcato sarà oggetto di un intervento di rinforzo strutturale che sarà realizzato con un’armatura integrativa esterna sulle travi dell’impalcato. Il progetto prevede inoltre il rifacimento della sovrastruttura stradale, dei giunti e del sistema di raccolta e smaltimento delle acque di piattaforma. Sarà inoltre sostituito il vecchio parapetto e posata la barriera stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole di Elio Moretti

«Con l’approvazione di questo progetto un altro passo importante è stato compiuto in relazione a questa infrastruttura provinciale molto importante per la viabilità locale, strategica per gli spostamenti da una sponda all’altra dell’Adda. A breve si potrà dar corso alla procedura d’appalto delle opere che consentiranno il ripristino del regolare traffico sul ponte eliminando sia le limitazioni di portata al momento vigenti, sia la necessità di procedere alla chiusura del ponte in presenza di allerte meteo. Un traguardo fondamentale per la viabilità provinciale locale che mostra l’attenzione delle istituzioni nei confronti delle esigenze del territorio e dei suoi cittadini. Un costante impegno, nonostante le tante difficoltà, nel garantire i servizi di propria competenza» ha commentato il presidente della Provincia di Sondrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in Alta Valle: 50 persone evacuate e frana sulla SS38

  • Volto più bello d'Italia, ritorno a Chiavenna con fascia per Luca Barbusca

  • Anche Matteo Renzi sceglie la Valtellina per un weekend di vacanza

  • Talamona, infermiere accoltellato dalla figlia: è grave

  • Il mondo della Cultura valtellinese piange la scomparsa di Bruno Ciapponi Landi

  • Ospedale Morelli di Sondalo, anche una sbarra fa discutere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento