rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Annuale iniziativa

"La spesa che fa bene": ecco tutte le associazioni premiate da Iperal

In base alle preferenze espresse dai clienti sono stati distribuiti ben 295 mila euro

Un impegno consolidato, quello di Iperal nel sociale, che anche quest’anno si è concretizzato nell’iniziativa “La Spesa che fa Bene”. L’edizione 2023 ha confermato l’ampio coinvolgimento dei clienti che hanno aderito esprimendo oltre 1,7 milioni di preferenze. Tali preferenze hanno consentito di determinare le classifiche e distribuire aiuti economici a 250 associazioni, suddivise nelle province in cui Iperal è presente con i suoi supermercati.

Le scelte dei clienti hanno determinato le cinque classifiche, una per ogni territorio dove sono presenti i supermercati dell’insegna valtellinese: Valtellina e Alto Lario, Lecco e Como, Milano e Brianza, Valcamonica, Valli Bergamasche e Bergamo. Alle prime 3 classificate di ogni area è stato assegnato un contributo di 6.000 euro, quattromila alle quarte, duemila alle associazioni classificate tra il quinto e il decimo posto, mille a quelle dall'undicesimo al ventesimo posto. Tutte le altre associazioni, dal ventunesimo posto a scendere, hanno conseguito un premio pari a 500 euro.

In Valtellina e Valchiavenna

Ad ottenere il contributo di 6 mila euro nella provincia di Sondrio è stata la Lilt del capoluogo (Lega italiana per la lotta ai tumori - Sondrio); insieme sul podio, sempre con contributo di 6 mila euro, troviamo anche l’ Enpa (Ente Nazionale Protezionale Animali Onlus) di Sondrio e Volontari 3 Valli di Prata Camportaccio. “Fedeli al nostro motto ‘prevenire è vivere’, la sezione di Sondrio si rivolge a pazienti, ex pazienti e loro familiari con numerosi servizi gratuiti. Importante è anche l’attività di prevenzione, che richiede un costante ricambio di strumentazioni mediche - fanno sapere dalla Lilt di Sondrio -. Devolveremo la cifra raccolta al fondo necessario per acquistare un nuovo mammografo, in modo da fornire a chi si rivolge a noi diagnosi sempre più rapide e accurate”.

La Valcamonica

In Valcamonica ad arrivare sulla vetta della classifica sono state Abio Esine, il Comitato A.N.D.O.S di Vallecamonica di Esine e la Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Clusone. “32165 grazie!” - commentano dall’associazione Abio Esine - “Sapere che tante persone credono nella nostra associazione è importante: ci permette di guardare al futuro, creare nuovi progetti e organizzare corsi per la formazione di nuovi volontari”.

La provincia di Bergamo

Tutte di Bergamo sono le associazioni che hanno ottenuto i primi tre posti della classifica orobica: l’associazione oncologica bergamasca (Bergamo e Valli bergamasche) AOB: “La spesa che fa bene fa rima con ‘Insieme per fare del bene’, che è il titolo del notiziario di Aob nonché il motto che guida le azioni dei volontari che ogni giorno assistono i pazienti oncologici con una gamma articolata di attività e servizi - sottolineano i rappresentanti dell'associazione -. Ai clienti e alla gente di Iperal va il nostro più sentito ringraziamento unitamente a quello dei nostri pazienti”. Il secondo posto è stato ottenuto dall’associazione Amici della Pediatria Ets Odv e il terzo posto da A.R.M.R. Fondazione Aiuti Ricerca Malattie Rare.

La provincia di Lecco

Nell’area di Lecco come lo scorso anno il primo posto è stato ottenuto dall’ Ail Lecco Odv associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma “Quando realizzi un progetto - dichiara il presidente Carlo Nava -, niente può darti più soddisfazione di un cliente partecipe e solidale. Grazie di cuore a voi ed ai vostri clienti per averci scelto e per averci dato tanta fiducia". Al secondo posto l’associazione la Nostra Famiglia e al terzo l’associazione Michy...Sempre Con Noi Odv di Abbadia Lariana.

Milano e Brianza

Infine nelle zone di Milano e della Brianza i primi tre posti sono stati assegnati all’ associazione Comitato Maria Letizia Verga Odv di Monza, Gli Amici del Randagio al canile di Mariano Comense e a A.V.P.S. E P.A. Seregno Soccorso. “Grazie di cuore da parte del Comitato Maria Letizia Verga ODV, l’associazione che attraverso l’iniziativa "La Spesa che fa bene" Iperal supporta. Il raggiungimento del primo posto nella classifica delle associazioni in gara è un successo di cui andiamo molto fieri e lo dobbiamo a tutti i nostri amici, sostenitori, genitori e volontari. Con il prezioso aiuto di tutti loro e di Iperal possiamo sostenere i progetti che, all’interno del nostro Centro Maria Letizia Verga di Monza, dedichiamo ai bambini e ragazzi malati di leucemia e linfoma e alle loro famiglie. Come sempre insieme possiamo sognare in grande e trasformare i nostri sogni in realtà, come l’ampliamento del centro che prenderà avvio nei prossimi mesi: il Centro Maria Letizia Verga diventa più grande, con nuovi spazi dedicati alla Pediatria e alla ricerca".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La spesa che fa bene": ecco tutte le associazioni premiate da Iperal

SondrioToday è in caricamento