rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Attualità

Centro per istruzione adulti, spazi più ampi e un nuovo ingresso per la sede di Sondrio

L'accesso è stato ricavato a nord mentre gli alunni dell'istituto "Paesi Orobici" entrano sul lato sud dell'edificio

La sede di Sondrio del Cpia, il Centro provinciale istruzione adulti, che si trova nell'edificio che ospita la Scuola secondaria di primo grado "Sassi", ha ora un ingresso autonomo, sul lato opposto rispetto a quello degli alunni delle medie, e nuovi spazi. L'Amministrazione comunale di Sondrio, accogliendo le richieste del sistema scolastico, è intervenuta sia all'interno che all'esterno dello stabile per ricavare un'aula aggiuntiva, un laboratorio di informatica e la segreteria e per realizzare un ingresso indipendente. I lavori, ritardati dalla pandemia, si sono conclusi nello scorso autunno, in tempo utile per accogliere gli studenti, ma soltanto pochi giorni fa è stata installata la bella insegna che identifica il Cpia. Nel pomeriggio di oggi si è svolto un breve incontro a conclusione dell'intervento. 

«Siamo soddisfatti per questo risultato raggiunto a seguito di una interlocuzione con i dirigenti scolastici - ha detto l'assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione Marcella Fratta -. Tra le diverse ipotesi valutate questa è ottimale, poiché ha recepito le esigenze di tutti e ha portato alla realizzazione di spazi belli: una condizione che riteniamo fondamentale per la buona riuscita dell'attività didattica e pedagogica». 

L'assessore ai Lavori pubblici Andrea Massera si è soffermato sull'intervento edilizio che ha comportato un costo di 70 mila euro per il Comune. «Gli spazi per il Cpia sono stati individuati nel corpo est dell'edificio - ha spiegato -: abbiamo ricavato un'aula in più, realizzato un laboratorio e la segreteria, che prima era condivisa con la scuola Sassi, oltre a intervenire sulla rete tecnologica. Per l'ingresso separato si è pensato a una porta ampia, con scale e scivolo, mentre nello spazio esterno abbiamo installato l'impianto di illuminazione, terminando le finiture proprio in questi giorni. Un intervento articolato, coordinato dal nostro Ufficio tecnico, in un anno caratterizzato dalle numerose richieste delle scuole che necessitavano di nuovi spazi per adottare le misure anti covid». 

Il dirigente scolastico del Cpia Michele Muggeo si è detto soddisfatto per una sede che ha definito "invidiabile", in grado di accogliere gli oltre 400 studenti iscritti ai diversi corsi e di porsi quale punto di riferimento per l'istruzione degli adulti. Maria Pia Mollura, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo "Paesi Orobici", ha evidenziato come quella individuata sia la soluzione migliore, in quanto permette a tutti di svolgere la propria missione nel modo migliore. Entrambi hanno espresso il loro ringraziamento al Comune di Sondrio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro per istruzione adulti, spazi più ampi e un nuovo ingresso per la sede di Sondrio

SondrioToday è in caricamento