Dopo Chiavenna, anche Sondrio e Morbegno chiudono i parchi

Il fine è quello di evitare assembramenti di persone e contenere il contagio

Parchi giochi e giardini comunali chiusi al pubblico. È quanto stabilito nelle ultime ore da Marco Scaramellini, sindaco di Sondrio per prevenire il contagio di COVID-19.

Molti infatti in questi giorni, approfittando delle giornate di sole, hanno trascorso del tempo nei parchi, non curanti del pericolo e ignorando il consiglio di stare a casa.

Nella stessa direzione si è mossa anche l'amministrazione comunale di Morbegno. L'ordinanza consente ai cittadini di poter attraversare i soli giardini di via cortivacci e l'area pubblica. Chiuso anche il parco della Bosca. 

Anche a Chiavenna, da ieri,  il sindaco Luca Della Bitta aveva interdetto al pubblico l'utilizzo di questi spazi all'aperto per evitare assembramenti di persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Coronavirus, firmato il decreto legge che "blinda" Natale e Capodanno

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Spostamenti vietati a Natale, Santo Stefano e Capodanno: le regole del nuovo Dpcm

Torna su
SondrioToday è in caricamento