rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Contro il disagio giovanile

Al via i progetti di Giovani Smart: sei sono in provincia di Sondrio

Le iniziative sono dedicate a ragazzi e ragazze Under 35 nell'ambito di un bando promosso da Regione Lombardia

Sono 191 i progetti rivolti ai giovani sostenuti e finanziati da Regione Lombardia tramite il bando 'Giovani Smart' (SportMusicaARTe) che, da oggi, potranno partire ufficialmente con le attività sui territori. Di questi, sei sono stati finanziati in provincia di Sondrio per un totale di poco più di 158 mila euro.

Ecco l'elenco:

  • Morbegno - FLOURISH AGAIN, capofila GRANDANGOLO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE
  • Sondrio - GIOVANI E ADOLESCENTI: RIAPPROPRIAZIONE IN CORSO, capofila ACLI PROVINCIALI SONDRIO
  • Sondrio - A MODO TUO: la sala prove delle arti per i giovani valtellinesi che guardano al futuro sperimentandosi nel presente, capofila SOL.CO SONDRIO SOLIDARIETA' E COOPERAZIONE CONSORZIO DI COOPERATIVE SOCIALI - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE
  • Tirano - Agenda Giovani - Out of the Blue, capofila Associazione Alpi in Scena - Per lo spettacolo dal Vivo in Provincia di Sondrio
  • Bormio - Giovani al verde: lavoro in comunità, capofila SO.LA.RE.S. SOLIDARIETA' - LAVORO - REINSERIMENTO SOCIALE - SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE
  • Sondrio - METTINI IN GIOCO, capofila NUOVA SONDRIO CALCIO - SOCIETA' SPORTIVA DILETTANTISTICA A R.L.

"Sette milioni di euro investiti da Regione per 191 progetti in tutta la Lombardia - annuncia l'assessore regionale allo Sviluppo città metropolitana, Giovani e Comunicazione, Stefano Bolognini - sono dedicati alla partecipazione e all'inclusione sociale dei giovani con 885 Comuni, enti e associazioni del terzo settore, che realizzeranno le attività o ne saranno coinvolti. Questi sono i numeri finali del bando 'Giovani Smart' alle cui attività oggi abbiamo dato ufficialmente il via in un proficuo incontro a Palazzo Lombardia con capofila e partner dei progetti".

Risposte concrete

"Il nostro bando - prosegue l'assessore - darà una risposta concreta alle difficoltà e al disagio che molti ragazzi stanno vivendo, anche come conseguenza del periodo pandemico. L'obiettivo, che abbiamo ribadito e che è stato colto pienamente dai tanti partecipanti alla riunione, è quello di favorire il coinvolgimento, il protagonismo e l'aggregazione dei giovani sviluppando sul territorio attività legate allo sport, ai laboratori di cinema, alle performance musicali e di danza, al teatro e alla libera espressione del pensiero creativo. Ponendo, inoltre, una giusta e particolare attenzione ai giovani in situazioni di grande fragilità o con disabilità".

"Oggi occorre soffermarsi - conclude Bolognini - sui tanti spunti, idee, azioni che i giovani esprimono se messi nelle giuste condizioni per farlo. Non serve parlare di loro solo quando accadono fatti di cronaca negativi che li vedono coinvolti, perché ci sono tanti ragazzi e ragazze che vivono la loro quotidianità in maniera 'normale' e positiva. Questo è l'aspetto che dobbiamo maggiormente promuovere e valorizzare ed è anche uno dei messaggi, credo il più importante, che ho voluto dare durante l'incontro di oggi, in modo che possa essere declinato al meglio nelle attività che verranno svolte nei territori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i progetti di Giovani Smart: sei sono in provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento