Livigno: dopo 222 giorni riapre il Passo della Forcola

Dopo oltre 7 mesi di attesa, dalle ore 6 di venerdì 7 giungo 2019, sarà possibile transitare sulla strada che dalla Valposchiavo, in Svizzera, conduce al Piccolo Tibet

La strada per il Passo della Forcola nella sua parte svizzera (Foto Velolaulau, Instagram)

Dopo settimane di attese e rinvii, a causa della copiosa neve che ancora ricopre le cime della provincia di Sondrio, ecco che venerdì 7 giugno, a partire dalle ore 6, riapre il Passo della Forcola, il collegamento stradale tra Livigno e la Valposchiavo.

Era la sera di sabato 27 ottobre 2018 quando, a seguito di una copiosa nevicata, il Passo della Forcola veniva chiuso al traffico veicolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora, a 222 giorni di distanza, dopo un inverno ed una primavera ricchi di neve si può tornare a transitare sul valico alpino, posto a 2315 metri di quota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Ecco l'autunno: freddo, neve e grandine in provincia di Sondrio

  • Coronavirus a scuola, una nuova classe in quarantena a Valfurva

  • Coronavirus, nuovo caso all'Alberti di Bormio: un'altra classe in quarantena

  • Coronavirus, al Morelli ricoverati sopratutto anziani delle case di riposo

  • Bambina di 7 anni urtata da un trattore: ricoverata all'ospedale di Bergamo in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento