rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Accogliere, aiutare e sostenere un minore nella sua crescita personale: il valore dell'affido professionale

Un nuovo modo di aiuto e sostegno nei confronti di bambini e ragazzi con difficoltà familiari e personali. È proposto dalla cooperativa sociale Forme

Accogliere, aiutare e sostenere un minore nella sua crescita personale. L'affido professionale è un’importante forma di accoglienza familiare temporanea, della durata massima di due anni, che vede coinvolti bmbini e ragazzi che hanno vissuto particolari situazioni di difficoltà e fragilità all’interno della propria famiglia di origine. 

L'affido professionale viene attivato quando le risorse messe a disposizione nelle tradizionali forme di accoglienza (affido tempo pieno e affido part time) non sono sufficienti a rispondere alla complessità di alcune situazioni familiari e alle esigenze specifiche di alcuni minori. 

Per questo l’affido professionale prevede che all'interno della famiglia che accoglie ci sia un referente professionale, ossia un adulto che si impegni ad essere una riferimento affettivo costante per il minore, una persona che possa seguirlo nei suoi bisogni educativi e affettivi, supportandolo ad esempio negli impegni scolastici, sportivi ed eventualmente terapeutici. 

Il sostegno durante l’affido professionale

Tale forma di accoglienza, sicura fonte di soddisfazione ed arricchimento per le famiglie, comporta per quest’ultime un grande impegno emotivo, oltre che di mezzi e tempo. L'affido professionale prevede per questo due tipi di supporto:

  • il tutor dell’affido: un operatore esperto di affido, che supporta costantemente la famiglia e garantisce una reperibilità telefonica costante
  • l’ingaggio professionale: il referente professionale stipula un contratto di lavoro con la cooperativa Forme, che copre tutta la durata dell’affido. Il contratto prevede un compenso di 600 euro lorde al mese, da aggiungere ai 500 euro mensili (non tassati) che vengono riconosciuti per ogni progetto di affido e che servono a sostenere le spese di mantenimento del minore.

Chi può fare affido professionale?

Possono essere affidatari tutti i tipi di famiglie: single, coppie sposate, conviventi, con o senza figli. I vincoli sono principalmente due: non avere altri progetti di affido in atto e, solo per il referente professionale, avere un eventuale impegno lavorativo al massimo part time, in modo da poter investire del tempo sufficiente nella cura del minore.

Cosa deve fare chi è interessato?

Chi è interessato a saperne di più può contattare l’equipe del Servizio Affido Professionale di Forme Società Cooperativa Sociale telefonando al numero: 0342/211251 oppure scrivendo a: affido@formecoop.it

AFFIDO PROFESSIONALE FORME-3-2

Forme Società Cooperativa Sociale

Forme Società Cooperativa Sociale è la nuova impresa sociale nata ad ottobre dalla fusione di due cooperative storiche della nostra provincia: la cooperativa sociale Ippogrifo di Sondrio e la cooperativa sociale Ardesia di Tirano. Una nuova realtà sociale che sta dando continuità a diversi progetti in campo sociale ed educativo, in particolare nell’ambito dell’affido familiare. Forme sta infatti continuando nel suo impegno dedicato all’Affido Professionale e sta attualmente cercando famiglie o single da coinvolgere nel percorso di selezione e formazione previsto per i prossimi mesi.

La conoscenza e la formazione che si offre (gratuitamente) alle famiglie/single sono infatti il primo step per coloro che intendono accogliere un minore nella propria famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accogliere, aiutare e sostenere un minore nella sua crescita personale: il valore dell'affido professionale

SondrioToday è in caricamento