rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Scuola

L'Eco School di Triangia ancora modello di ecosostenibilità

Anche quest'anno i bambini hanno partecipato alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. A marzo saranno premiati a Roma

Anche quest’anno, per l’undicesima volta consecutiva, l’Eco School Triangia ha partecipato alla SERR, Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, la grande campagna internazionale promossa dalla Commissione Europea per sensibilizzare istituzioni, comunità e consumatori sulle le strategie e le politiche di prevenzione e riduzione dei rifiuti. “Non farti imballare”, questo lo slogan dell’edizione 2023, con un focus sul tema del packaging e degli imballaggi. "La settimana scorsa abbiamo ricevuto la comunicazione di essere stati scelti tra i tre finalisti per la categoria scuole e di essere stati quindi invitati a Roma il 21 marzo per la premiazione", fanno sapere con orgoglio da Triangia.

"I bambini e le bambine dell’Eco School si sono cimentati a trovare soluzioni.  La nostra azione l’abbiamo chiamata Eco Gnam ed Eco Pack. Abbiamo infatti pensato di lavorare su più fronti: da una parte su una raccolta attenta e consapevole degli scarti e il consumo critico di cibo, dall’altra invece di pensare di creare involucri ecosostenibili e riutilizzabili. In quest'ottica sono stati fatti dei laboratori alimentari con lo scopo di educare al riciclo, riuso, antispreco, coinvolgere le famiglie sui temi di interesse ecologico ed educativo e rendere partecipe la comunità. Per ogni prodotto alimentare ottenuto  sono stati realizzati imballaggi ecologici basati sul riciclo e utilizzo di materiale naturale. La particolarità di questi imballaggi è che possono essere riutilizzati per nuovi e originali scopi" continuano dalla scuola facente parte dell'Istituto Comprensivo "Paesi Retici".

I laboratori

LABORATORIO 1: DADO GRANULARE. "Per realizzare questo laboratorio i bambini hanno diffuso l’informazione alle famiglie e alle comunità, raccogliendo verdure di scarto di fine stagione dagli orti delle famiglie e nei mercati ortofrutticoli della zona. Si è così potuto realizzare, presso la fattoria Lunalpina, il laboratorio vero e proprio con il taglio delle verdure, la pesatura e l'aggiunta del 25% di sale, la cottura, l'essiccazione nel forno e la triturazione). Si è pensato poi all’imballaggio (eco-pack) ovvero utilizzo di vasi di recupero, sterilizzati e decorati con di elementi di natura raccolti nel bosco".

LABORATORIO 2: MINESTRONE LIOFILIZZATO. "Le verdure raccolte e non utilizzate per il dado sono state essiccate per essere utilizzate come minestrone. Come imballaggio sono stati creati di sacchetti di stoffa e alcuni tinti con colori naturali". 

LABORATORIO 3:  DOLCEZZE DI NATALE. "Il laboratorio alimentare è consistito nella creazione di dolci tipici (Panun). Imballaggio eco-pack: abbiamo avvolto il dolce con "Bee Wrap", ovvero un panno in cotone imbevuto di una miscela a base di cera d'api che, raffreddata, diventa impermeabile e flessibile. Il "Bee Wrap" si usa per conservare gli alimenti, ed è un'alternativa naturale, biologica ed ecosostenibile all'alluminio e alle pellicole in plastica. La nostra "Bee Wrap" è stata realizzata e utilizzata come involucro per il panun e potrà essere riutilizzata in seguito".

LABORATORIO 4: CARAMELLE CON FRUTTA. "Creazione di marmellate con frutta di scarto matura. Essiccazione e creazione di caramelle naturali. Imballaggio eco-pack: é stata confezionata una scatola contenitore di carta riciclata. Costruzione di scatole realizzate con carta di recupero con procedimento origami".

LABORATORIO 5: BISCOTTI DI NATURA "Creazione di biscotti con noci e nocciole raccolte nei boschi intorno alla scuola. Imballaggio eco-pack: sacchetti di carta con spago e decori del bosco". 

"Allo scopo di diffondere nella comunità le nostre buone pratiche e far conoscere nuovi modi per confezionare alimenti durante i mercatini di Natale del capoluogo è stata realizzata una bancarella dove sono stati venduti i prodotti realizzati", concludono da Triangia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Eco School di Triangia ancora modello di ecosostenibilità

SondrioToday è in caricamento