rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Nuova manifestazione

Nasce Gravellina, il nuovo evento cicloturistico della provincia di Sondrio

La manifestazione ha già una data: sabato 21 e domenica 22 settembre 2024

La data zero di sabato 28 e domenica 29 ottobre ha lanciato Gravellina, un nuovo evento cicloturistico non competitivo della provincia di Sondrio che ha lo scopo di promuovere gli itinerari, la cultura e il territorio valtellinese. In sella - nel weekend - giornalisti e opinion leader, sono stati invitati a provare in anteprima in gravel gli itinerari che attraversano il cuore della Valtellina, con le sue salite come la Fracia, i suoi paesaggi di vigneti e meleti, di borghi e chiese, e i suoi sapori.

I percorsi di Gravellina seguono le strade rurali dove la Valtellina coltiva e produce i suoi prodotti più noti, come i vini, e più tradizionali, come la segale e il grano saraceno. Le vie che - oggi come un secolo fa - sono il manifesto del rapporto tra uomo e natura, qui in relazione e in equilibrio. La bici di Gravellina è la gravel, che in inglese significa ghiaia: il mezzo più adatto per un fondo che alterna sterrato, lastricato, singletrack e asfalto.

I tour di sabato, da Sondrio a Bianzone, e di domenica - in direzione ovest - fino a Castione Andevenno, sono piaciuti perché - come definiti dalla pro-cycler Chiara Redaschi – bellissimi e non banali. I punti ristoro sono stati organizzati nei meleti da Melavì, al Mulino Menaglio da Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali e al mercato coperto di Campagna Amica da Coldiretti Sondrio; domenica polenta taragna nei vigneti di La Spia a Castione Andevenno.

Tanti i commenti entusiastici da parte dei partecipanti, estasiati dalla bellezza dei percorsi e dalle salite impegnative, ma soprattutto dalla storia e dalla tradizione che si può vivere ad ogni pedalata.

La presentazione

Il centro “Le Volte” di Sondrio ha ospitato - venerdì 27 - la presentazione di Gravellina, che ha come obiettivi la promozione e la valorizzazione della Valtellina come destinazione bike ed enogastronomica, con accento - come anticipato - sul concetto di ruralità, come spiegato da Camillo Bertolini e Fabio Cometti, gli organizzatori.

La serata ha riunito le Istituzioni e gli enti provinciali, con Fernando Baruffi, vicedirettore BIM Adda, Tiziano Maffezzini, presidente Comunità Montana Valtellina di Sondrio, e Michele Diasio, assessore allo Sport e Tursimo del Comune di Sondrio; e chi - in varia veste - opera nel e per il settore primario.

Il microfono è quindi passato tra le mani di Andrea Gandossini, direttore Consorzio di Tutela dei Vini di Valtellina, Gianluca Macchi, direttore GAL Valtellina e Melavì, Sandro Bambini, presidente Coldiretti Sondrio, Andrea Fanchi presidente Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali, Massimo Bevilacqua, direttore di Sol.Co. Sondrio, Luca Negrini, presidente Bikebernina, e Luca Gianola, vicepresidente 360 Valtellina Bike.

Gravellina 2024 ha già una data: sabato 21 e domenica 22 settembre. Per tutte le informazioni e le iscrizioni basta visitare il sito www.gravellina.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce Gravellina, il nuovo evento cicloturistico della provincia di Sondrio

SondrioToday è in caricamento