Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Droghe pesanti e leggere, sintetiche e "classiche": arrestato spacciatore molto fornito

Il giovane fermato, un 27enne di Postalesio, si trova ora presso la casa circondariale di Sondrio

 

Aveva un campionario ampio e variegato, di quelli che solitamente si trovano in realtà più grandi, non certo in Valtellina. A scoprire la lunga lista di droghe in dotazione all’arrestato Nicola Casello, 27enne di Postalesio, gli agenti della Questura di Sondrio dopo un’indagine durata circa due mesi.

Gli inquirenti sono risaliti a lui dopo aver fermato, durante un ordinario controllo di prevenzione nel luglio scorso, all’esterno della stazione ferroviaria di Sondrio, quattro ragazzi valtellinesi diretti nel milanese per prendere parte ad un rave party con appresso alcuni grammi di MDMA e di hashish.

Da lì, dopo l’inusuale ritrovamento di droghe sintetiche in Valtellina, è partito il percorso di indagini, coordinato dal Pubblico ministero Elvira Antonelli, che è poi sfociato nell’arresto del 27enne, risultato essere lo spacciatore di “fiducia” dei ragazzi fermati in precedenza.

Arrestato Conferenza stampa del 07.10.2019-2

Le droghe

Nel “portafoglio” dello spacciatore di Postalesio un lunga lista di sostanze stupefacenti, tra le più “pesanti” in circolazione: anfetamine (ritrovata sia in pasticche che cristalli), ketamina, MDMA, oppio, hashish, eroina e cocaina. 

Sostanze stupefacenti che il giovane teneva nella propria abitazione oltre che all’interno di un camper, mezzo utilizzato per frequentare rave party, soprattutto fuori provincia, dove smerciare la propria droga.

La droga sequestrata ha un valore stimato di  circa a 11500 euro. Nello specifico gli agenti hanno sequestrato, oltre a 500 euro in contanti: 100 grammi di hashish, 100 grammi di ketamina, 10 grammi di cocaina, 24 grammi di oppio, 20 grammi di MDMA, 20 grammi di anfetamine e mezzo grammo di eroina.

Dopo la convalida dell’arresto, Casello si trova rinchiuso presso la casa circondariale di Sondrio. Le indagini sono ancora in corso per appurare il giro di consumatori. Resta la preoccupazione degli inquirenti di aver trovato un quantitativo importante di droghe inusuali per la provincia di Sondrio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
SondrioToday è in caricamento