rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Attualità

Dissesto idrogeologico: 8 milioni di euro dalla Regione

Lo stanziamento regionale permetterà il completamento di due opere. La più importante a Bema

Nuove risorse regionali per terminare gli interventi per la difesa del suolo. Ammonta a 8 milioni di euro, su 32,2 totali, lo stanziamento deciso dalla Giunta regionale per migliorare la sicurezza dei territori valtellinesi in materia di rischio idrogeologico. 

Il programma integrativo dei finanziamenti 2022-2024, inserito nel Piano Lombardia (l.r. 9/2020), attua una serie di misure per ridurre gli impatti negativi sul territorio delle alluvioni; in particolare, il provvedimento approvato dalla Giunta mette a disposizione dei territori lombardi una nuova copertura finanziaria che permetterà il completamento di 19 interventi, in avanzata fase di realizzazione.  

"L'attuazione del provvedimento è pienamente coerente con le finalità della legge regionale 9/2020, - ha spiegato l'assessore  al Territorio e Protezione civile regionale Pietro Foroni - consente di investire importanti risorse finanziarie regionali, in modo mirato, per migliorare la sicurezza dei territori maggiormente soggetti a rischio idrogeologico". 

Stanziamenti per la provincia di Sondrio

Come detto in Valtellina sono tre gli interventi finanziati. A Bema vi sarà il completamento delle opere di sistemazione idrogeologica della frana sul torrente Bitto, con la realizzazione e l'adeguamento del collegamento viario col fondovalle: staziamento pari a 7,3 milioni di euro. Altri 750mila euro sono stati stanziati per i Comuni di Civo e Morbegno per la messa in sicurezza dei versanti e la difesa da caduta massi lungo la SP 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico: 8 milioni di euro dalla Regione

SondrioToday è in caricamento