Attualità

Sondrio, partiti in anticipo gli interventi contro le zanzare in città e nelle frazioni

Per contenere la diffusione del fastidioso insetto risulta fondamentale la collaborazione dei cittadini

Con l'approssimarsi della stagione calda, lunedì scorso sono iniziati gli interventi di disinfestazione per prevenire la proliferazione delle zanzare sull'intero territorio comunale. Con cadenza mensile, fino ad ottobre, e anche oltre se il clima mite perdurasse, verrà ripetuta un'azione preventiva, della durata di alcuni giorni, che consiste nella dispersione all'interno di tombini, caditoie e griglie stradali di compresse effervescenti di un prodotto regolatore di crescita che agisce direttamente sulle larve, annientandole prima che diventino adulte e si riproducano. L'intervento viene eseguito dagli operatori di un'azienda specializzata in maniera capillare, lungo tutte le vie, allo scopo di arginare un problema che sempre più assilla le città, causando disagi alla popolazione durante la stagione estiva. Le zanzare tigre e comuni, le due specie più diffuse, accompagnano con fastidio crescente le attività all'aria aperta e si introducono nelle abitazioni. 

«Quest'anno - spiega l'assessore all'Ambiente Carlo Mazza - siamo partiti prima rispetto agli anni scorsi proprio allo scopo di agire preventivamente in maniera ancora più efficace, attaccando subito le larve nel momento in cui cominciano a formarsi, approfittando di temperature più alte, e contenendo la diffusione dell'insetto adulto. Tutte le zone della città e delle frazioni sono interessate dall'intervento antilarvale, dove non è possibile a causa di lavori stradali in corso viene soltanto posticipato».

L'intervento è completamente sicuro, poiché il prodotto insetticida viene posato all'interno degli scarichi senza entrare in contatto né con le persone né con gli animali, e molto efficace, in quanto agisce nelle zone in cui le zanzare si riproducono, ovvero i ristagni di acqua. Per aumentare l'efficacia dell'azione promossa dal Comune risulta fondamentale la collaborazione dei cittadini, ai quali viene chiesto di controllare i ristagni sui davanzali, sui balconi e nei giardini, affinché non si crei l'ambiente ideale per la riproduzione del fastidioso insetto. Qualora si rendesse necessaria la raccolta di acqua piovana, si consiglia di coprire i recipienti con apposite zanzariere. L'intervento insetticida, i semplici accorgimenti da adottare e il rispetto di buone norme consentono di contenere il fenomeno di diffusione delle zanzare. L'Amministrazione comunale ha affisso manifesti con l'apposita ordinanza sindacale e inviato una comunicazione agli amministratori dei condomini per divulgare queste informazioni. Inoltre, il Servizio Edilizia privata, Pianificazione, Mobilità e Ambiente è a disposizione dei cittadini per segnalazioni o chiarimenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, partiti in anticipo gli interventi contro le zanzare in città e nelle frazioni

SondrioToday è in caricamento