I giovani della provincia di Sondrio sciano ancora gratis: torna lo "skipass provinciale"

Confermata per la prossima stagione invernale la tessera per gli under 16 promossa dal Bim

Quattro edizioni e oltre trentamila adesioni: lo "Skipass provinciale", l'iniziativa che consente a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni di sciare gratis, viene riproposta anche per la prossima stagione invernale grazie alla condivisione e ai contributi del Consorzio Bim dell'Adda, ente promotore, della Provincia, delle cinque Comunità Montane e del Comune di Sondrio e della collaborazione delle società che gestiscono gli impianti di risalita. A fronte di una spesa totale di 360 mila euro, la metà coperti dal Bim, ai quali si aggiungono i costi e i mancati introiti degli impiantisti, tutti i residenti in provincia di Sondrio nati fra il 1 gennaio 2005 e il 31 dicembre 2017 potranno richiedere il rilascio di una tessera che consentirà loro di utilizzare gratuitamente tutti gli impianti delle stazioni sciistiche di Valtellina e Valchiavenna durante la prossima stagione invernale. L'accordo tra enti pubblici e operatori privati è stato siglato nei giorni scorsi.

«Anche quest'anno - sottolinea il presidente del Bim Alan Vaninetti -, nonostante le difficoltà dovute a una chiusura anticipata della stagione per la pandemia, abbiamo trovato la piena collaborazione degli impiantisti, che hanno confermato la loro adesione, e i contributi degli enti pubblici coinvolti. Per noi è un risultato soddisfacente, la conferma che dalle sinergie nascono progetti importanti a beneficio del territorio: è fondamentale che i nostri ragazzi crescano praticando sport, meglio se si tratta di discipline sulla neve, considerate la nostra vocazione e la disponibilità di piste e impianti».

Le modalità

Invariate le modalità per il rilascio o il rinnovo dello "Skipass provinciale": dal 1 al 31 ottobre tutti gli interessati dovranno presentare la domanda presso uno dei 19 recapiti convenzionati, fra Consorzi turistici, Info point, Comuni e Pro Loco, suddivisi per comune di residenza. Serviranno l’autocertificazione della residenza, la fotocopia del documento d’identità e una fototessera recente. I possessori della tessera della stagione 2019/2020 dovranno riconsegnarla al momento della presentazione della domanda: sarà richiesto il pagamento di 30 euro, oltre al costo della tessera per chi ne fosse sprovvisto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allo scopo di sensibilizzare gli utenti riguardo al valore dell'iniziativa viene confermata la penale di 100 euro per abusi nell’utilizzo dello skipass. Per le domande, nel mandamento di Sondrio i punti di raccolta sono gli Infopoint del Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco: a Vassalini, Chiesa in Valmalenco, per chi risiede in Valmalenco, in via Tonale 13, a Sondrio, per il capoluogo e i restanti comuni. Per la Valchiavenna i recapiti sono presso gli Infopoint di Chiavenna, Campodolcino e Madesimo. In Alta Valle sono a disposizione le sedi delle Pro Loco di Bormio, Valdidentro, Valdisotto e Sondalo per i rispettivi comuni, la Pro Loco e il comune per i residenti in Valfurva, Sporting Club per Livigno. Chi abita nel mandamento di Morbegno dovrà presentare la richiesta al Consorzio Turistico Valtellina di Morbegno, mentre per il Tiranese sono previsti sei recapiti: i rispettivi Infopoint per Aprica e Teglio, i comuni di Bianzone e Villa di Tirano per i loro cittadini, la sede dello Sci Club Grosio e l'Infopoint di Tirano per i residenti di Lovero, Tovo Sant'Agata, Vervio, Mazzo, Grosotto e Grosio, ancora l'Infopoint per Tirano e Sernio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento