menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Municipio a Tirano un drappo rosso stigmatizza la violenza sulle donne

Anche quest'anno in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre, il Comune di Tirano espone, dal 20 novembre, un drappo rosso.

Anche quest'anno in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre, il Comune di Tirano espone, dal 20 novembre,  un drappo rosso.

La violenza sulle donne si esplica in tanti modi: maltrattamenti, violenza fisica, sessuale, psicologica ed economica. Può succedere ovunque: sui luoghi di lavoro, fuori e dentro casa, spesso perpetrata da uomini che dicono di amare. 

Una violenza che fonda le sue radici nella cultura sessista e negli stereotipi, troppo spesso veicolati anche dai media, che vedono la donna relegata a un ruolo subalterno ovvero ridotta a mero oggetto del desiderio. Una sottocultura arcaica che è culla della follia femminicida, di abusi, aggressioni e di episodi di stalking in costante crescita. E purtroppo il fenomeno della violenza alle donne resta importante anche in una provincia piccola come la nostra. 

Non è solo con interventi di emergenza che si combatte la violenza sulle donne, ma si contrasta con un’educazione e con la diffusione di una cultura basata sui principi cardine di ogni società civile: libertà, uguaglianza e parità. Solo diffondendo questi valori, anche ai più piccoli, si può costruire un futuro dove i rapporti si fondano sul reciproco rispetto e si possono contrastare le ideologie integraliste che impediscono di sensibilizzare i giovani nelle scuole contro il sessismo, l’omofobia, il razzismo. 

Usare le parole giuste, contrastare gli stereotipi, attuare la par condicio di genere e dunque educare alla parità sono i passi giusti per promuovere un vero cambiamento. 

L’esposizione del drappo rosso è un gesto simbolico dell’Amministrazione Comunale che vuole manifestare pubblicamente la contrarietà ad ogni forma di violenza e discriminazione invitando la cittadinanza a riflettere su un problema sociale tragicamente attuale e a fare propria questa battaglia culturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento