Coronavirus Sondalo

Coronavirus in provincia di Sondrio, 11 ricoverati al Morelli di Sondalo e nessun traccia della variante delta

Nessun paziente in Terapia intensiva. Da dicembre 2020 individuati 240 casi di varianti inglese e brasiliana, nessuno di indiana

Nell'ultima settimana non si sono registrate variazioni nel numero dei pazienti in cura nell'unico reparto covid-19 rimasto aperto nel primo padiglione dell'Ospedale Morelli: oggi sono 11, esattamente come venerdì scorso, nessuno dei quali in Terapia intensiva. La situazione si va normalizzando, grazie soprattutto alla copertura vaccinale che si sta estendendo giorno dopo giorno, nonostante quattro nuovi ricoveri negli ultimi sette giorni a fronte di altrettante dimissioni. Degli 11 ricoverati due sono nati negli anni Venti, due negli anni Trenta, due negli anni Quaranta, due negli anni Cinquanta, due negli anni Sessanta e uno negli anni Settanta.

Nonostante in Lombardia sia la predominante, ad oggi non risultano casi di variante delta (indiana) in provincia di Sondrio. Il bilancio per quanto riguarda le varianti è di 217 casi di inglese, da dicembre ad oggi, di cui 57 rilevati a giugno, e di 13 casi di brasiliana, tutti risalenti al mese di aprile. Dall'inizio di luglio la percentuale di positivi sul totale dei tamponi effettuati è pari al 7%, contro il 16% di giugno, il 24% di maggio e il 37% del mese di aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in provincia di Sondrio, 11 ricoverati al Morelli di Sondalo e nessun traccia della variante delta

SondrioToday è in caricamento