menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il sindaco di Sondrio: «Bambini e anziani stiano a casa. Le passeggiate rimangono vietate»

Il primo cittadino Marco Scaramellini si rivolge ai suoi concittadini dopo la confusione creata dalla nota del Viminale sul poter uscire di casa e fortemente criticata da Regione Lombardia

Nella querelle tra Regione Lombardia ed il Governo sulla possibilità di far uscire di casa i bambini durante le giornate di quarantena sociale a causa del coronavirus è intervenuto anche il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini.

Ecco di seguito le parole di Scaramellini.

Cari concittadini, purtroppo, come avevamo annunciato, l'emergenza sanitaria continua. Nella nostra provincia ogni giorno si registrano nuovi contagiati e nuovi ricoveri, perciò non possiamo abbassare la guardia: serve ancora tutto il nostro impegno.

Rimangono valide le prescrizioni previste dall'ordinanza regionale tuttora in vigore che limita le uscite dalla propria abitazione a necessità reali, il lavoro, la spesa.

È vietato passeggiare e radunarsi. Lo ricordo perché qualcuno giustamente potrebbe avere dei dubbi a seguito della circolare emessa ieri dal Ministero dell'Interno, a cui hanno fatto seguito ulteriori precisazioni. 

Ribadisco che nulla è cambiato e che, come Amministrazione comunale, abbiamo quale riferimento l'ordinanza della Regione Lombardia, perché riteniamo che le misure sino ad ora adottate debbano essere ancora osservate da tutti noi, com'è stato fino ad oggi.

Non dobbiamo infatti vanificare gli enormi sforzi compiuti con grande senso civico dalla nostra comunità, anche a fronte di pesanti rinunce. Ma questa è una situazione di emergenza e come tale va gestita. 

Questi sforzi devono continuare, nonostante impongano pesanti sacrifici personali.

Vi esorto a proseguire nell'impegno, a proteggere i bambini e gli anziani tenendoli a casa. Le passeggiate rimangono vietate e assolutamente sconsigliate.

Soltanto in questo modo, abbiamo ragione di ritenere, potremo continuare a contrastare con efficacia la diffusione del virus in città e in provincia e a vincere quanto prima la grande battaglia che tutti noi, ciascuno per la propria parte, stiamo combattendo contro la pandemia.

Marco Scaramellini
sindaco di Sondrio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Valchiavenna in lutto per la morte di Guglielmo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento