menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, il provveditore sullo screening di massa sugli studenti: «Importante per riaprire le scuole superiori»

Il dirigente scolastico provinciale: «Mi permetto di invitare caldamente tutte le famiglie della provincia di Sondrio a sottoporre gli studenti delle nostre scuole superiori al tampone rapido previsto per sabato 23 e domenica 24 gennaio»

«Mi permetto di invitare caldamente tutte le famiglie della provincia di Sondrio a sottoporre gli studenti delle nostre scuole superiori al tampone rapido previsto per sabato 23 e domenica 24 gennaio 2021, per quanto non sia obbligatorio. E' probabile che a brevissimo le scuole superiori riaprano in presenza (nel limite del 50% iniziale verso un 75%) ed è interesse di tutti che i ragazzi arrivino sani e quelli eventualmente positivi trascorrano a casa il necessario periodo di quarantena». È con queste parole che il Dirigente scolastico provinciale, Fabio Molinari, ha voluto rimarcare l'importanza del sottoporsi al test antigenico rapido per coronavirus da parte di tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Valtellina e Valchiavenna.

«Si tratta di un comportamento ispirato ai principi di quella educazione civica che quest'anno è materia obbligatoria in tutte le scuole. Auspichiamo che questi screening diventino periodici e che, insieme ad essi, si diffondano i corretti stili di vita in tutti i nostri ragazzi, come già avviene per molti di loro. Grazie in anticipo per la vostra collaborazione» ha voluto sottolineare Molinari attraverso i suoi canali social.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento