Giovedì, 21 Ottobre 2021
Coronavirus

Covid, green pass obbligatorio per lavorare: i test antigenici rapidi di Asst

Il servizio offerto da Asst Valtellina e Alto Lario si estende anche ai tamponi molecolari: risultati entro 24 ore

Da venerdì 15 ottobre scatta l'obbligo di green pass sia per i lavoratori del settore pubblico che quelli delle aziende private. Le persone che non si sono sottoposte al vaccino, per essere autorizzate a lavorare, necessitano di una tampone con esito negativo al covid-19. È a loro che si rivolge la nuova iniziativa di Asst Valtellina e Alto Lario: offrire il servizio di test antigenici rapidi e di tamponi molecolari, in maniera comoda e veloce, presso i drive through situati sul suo territorio.

Gli ambulatori mobili, ai quali si accede a piedi oppure in auto senza la necessità di scendere, sono ubicati nell'area esterna nei pressi dei Presidi ospedalieri di Bormio, Sondrio, Morbegno, Chiavenna e Dongo, mentre a Tirano è necessario entrare nell'ambulatorio: sono aperti il mattino da lunedì a sabato, con l'eccezione di Tirano e Dongo che sono operativi da lunedì a venerdì. Per quanto riguarda i test antigenici rapidi, a seguito della direttiva regionale, viene applicato un prezzo calmierato di otto euro per i ragazzi dai 12 ai 18 anni, ma sono esenti gli studenti degli istituti di secondo grado, e di 15 euro per tutti gli altri, oltre alle esenzioni previste per particolari patologie. Per l'effettuazione dei tamponi molecolari, l'Asst ha previsto un prezzo etico di 55 euro, a copertura dei soli costi sostenuti dal sistema sanitario.

Per i test antigenici rapidi e per i tamponi molecolari è necessario prenotare chiamando il numero telefonico 0342 555730 dal lunedì al venerdì, festivi esclusi, dalle 8.15 alle 12.15, oppure inviando un'e-mail a tamponi.solventi@asst-val.it per essere contattati per fissare l'appuntamento. L'utente dovrà presentarsi all'orario indicato munito della ricevuta del pagamento effettuato alla cassa del Presidio ospedaliero oppure on line con il sistema Pago PA. Gli operatori sanitari sottoporranno l'utente al test e il risultato sarà reso disponibile entro un'ora al massimo, generalmente in mezz'ora, per i test rapidi ed entro 24 ore per i tamponi molecolari sul fascicolo sanitario elettronico o sull'apposita sezione dalla homepage del sito aziendale.

Chi ha già effettuato il vaccino può richiedere il controllo antigenico per misurare gli anticorpi in circolo nel sangue presso i 19 Centri prelievo dell'Asst Valtellina e Alto Lario, il cui elenco, con i relativi recapiti e orari di apertura, è disponibile a questo link: https://www.asst-val.it/en/centri-prelievo-aziendali. La modalità di prenotazione è la stessa prevista per gli esami ematici: per telefono, chiamando lo 0342 521966 dalle ore 9 alle 11.30 e lo 0342 521303 dalle ore 13 alle 15.30, on line, accedendo dal sito internet dell'Asst alla sezione "Prenota il tuo prelievo" (https://prelievisondrio.asst-val.it/mobile/001.html?mail_encodata_p=), o presentandosi negli orari di apertura, tranne che per Sondrio e Morbegno, per i quali è obbligatorio prenotare in anticipo.

Le regole

Dal 15 ottobre e fino al 31 dicembre 2021, termine di scadenza dello stato di emergenza, il Green Pass sarà obbligatorio "nei luoghi di lavoro pubblici e privati".  È quanto prevede il decreto legge "Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening", approvato dal Consiglio dei ministri.

Il nuovo decreto, ha spiegato il ministro della Salute, Roberto Speranza, "è un tassello molto importante della strategia di contenimento al Covid messa in campo negli ultimi mesi. E' una strategia che punta essenzialmente sul  vaccino come chiave fondamentale per aprire una nuova stagione. Con  questo decreto estendiamo a partire dal 15 di ottobre l'utilizzo del  Green pass in tutto il mondo del lavoro pubblico e privato''. 

Tamponi per ottenere il Green Pass, il punto:

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge 24 settembre n 133 contenente la conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 6 agosto 2021, n. 111, recante misure urgenti per l’esercizio in sicurezza delle attività scolastiche, universitarie, sociali e in materia di trasporti che estende la validità del tampone molecolare a 72 ore. La validità del tampone antigenico rapido resta invece di 48 ore.

I tamponi che la legge richiede per ottenere un valido Green Pass sono al momento tre:

Tamponi molecolari
Tamponi antigenici rapidi
Test salivari molecolari
(Restano esclusi i tamponi salivari rapidi). 

Lavoro pubblico

Il decreto legge prevede che tutto il personale delle Amministrazioni pubbliche è tenuto a essere in possesso della Certificazione verde Covid-19. L’obbligo riguarda inoltre il personale di Autorità indipendenti, Consob, Covip, Banca d’Italia, enti pubblici economici e organi di rilevanza costituzionale. Il vincolo vale anche per i titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice. Inoltre l’obbligo è esteso ai soggetti, anche esterni, che svolgono a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o formativa presso le pubbliche amministrazioni.

I tamponi validi per ottenerlo, saranno gratis per coloro che sono stati esentati dalla vaccinazione

Lavoro privato

Sono tenuti a possedere e a esibire su richiesta i Certificati Verdi coloro che svolgano attività lavorativa nel settore privato. Il possesso e l’esibizione, su richiesta, del Certificato Verde sono richiesti per accedere ai luoghi di lavoro. I tamponi validi per ottenerlo, saranno gratis per coloro che sono stati esentati dalla vaccinazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, green pass obbligatorio per lavorare: i test antigenici rapidi di Asst

SondrioToday è in caricamento