Mercoledì, 28 Luglio 2021
Coronavirus

Vaccino covid, il lotto sospeso Astrazeneca usato a febbraio per le forze dell'ordine. Disdicono gli insegnanti

Dubbi in provincia di Sondrio sul vaccino "indagato". Il provveditore Molinari: «Molti docenti hanno disdetto la vaccinazione prevista in quanto spaventati dalle notizie che circolano. Il vaccino è un gesto di libertà ma, allo stesso tempo, di responsabilità». Le parole

La campagna vaccinale per il personale della scuola della provincia di Sondrio, iniziata sabato scorso, proseguirà anche oggi, domani, e nei primi giorni della prossima settimana per arrivare a conclusione con un totale di circa 4500 vaccinazioni. A darne notizia l'Ats della Montagna.

In questi giorni vengono somministrati i vaccini AstraZeneca consegnati la settimana scorsa, mentre le dosi del lotto ABV2856, quello ritirato ieri in via precauzionale dall'Aifa dopo due morti sospette, circa mille, erano state utilizzate a metà febbraio per le vaccinazioni delle Forze dell'ordine, senza che venisse segnalata nessuna reazione anomala.

Insegnanti e AstraZeneca

Sulla questione è intervenuto il dirigente scolastico provinciale, Fabio Molinari: «Mi è stato segnalato che molti docenti e ATA hanno disdetto la vaccinazione prevista in quanto spaventati dalle notizie che circolano riguardo al vaccino AstraZeneca. Io non sono un farmacologo e non ho alcuna autorevolezza, tuttavia mi permetto di invitare tutti a guardare sempre il bicchiere mezzo pieno. Su milioni di vaccini somministrati gli episodi infausti sono circa lo 0,002% e non ci sono evidenze scientifiche del legame fra la morte e l'inoculazione del vaccino. In secondo luogo, se vi può confortare, lo scorso 8 marzo ho fatto anche io il vaccino con AstraZeneca a Sondrio e, attualmente, sto bene».

Regione Lombardia: «Vaccino AstraZeneca sicuro»

«Il vaccino è un gesto di libertà (ci mancherebbe) ma, allo stesso tempo, di responsabilità: verso la nostra salute, quella dei nostri cari e di tutti coloro con cui, a diverso titolo entriamo in contatto. Ed è uno dei pochi strumenti per vincere in tempi ragionevoli questa pandemia. Io non ci ho pensato un attimo e, quando è venuto il mio turno, l'ho fatto. E anche oggi farei la stessa cosa» ha dichiarato Molinari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino covid, il lotto sospeso Astrazeneca usato a febbraio per le forze dell'ordine. Disdicono gli insegnanti

SondrioToday è in caricamento