Coronavirus, preoccupa la situazione dell'ospedale Morelli di Sondalo: 123 ricoveri in 7 giorni

Dei 382 ricoverati 130 sono donne, pari al 34% circa del totale, e 252 uomini, il restante 66%. I dati dell'ASST Valtellina e Alto Lario

Nella giornata di sabato 28 marzo 2020, presso l'ospedale Morelli di Sondalo, si sono registrati 6 decessi, cinque uomini e una donna, e 17 dimissioni, a fronte però di 29 nuovi ricoveri, tutti residenti in Valtellina e in Valchiavenna: il dato più alto registrato dall'inizio dell'emergenza.

Lunedì scorso si contavano 259 ricoveri complessivi, oggi siamo a 382: 123 in più. I nuovi positivi al covid 19 sono 31. Il dato che preoccupa è la differenza riscontrata rispetto alla fase iniziale fra le persone che si presentano in pronto soccorso con sintomi: l'80% circa viene ricoverato poiché è già ammalato in maniera seria.

Dati preoccupanti

Dei 382 ricoverati 130 sono donne, pari al 34% circa del totale, e 252 uomini, il restante 66%: questi ultimi, oltre ad essere più numerosi, muoiono con maggiore frequenza. Fra i ricoverati di sesso femminile a perdere la vita è il 14% circa, fra i maschi si sale al 24%.

«I dati sono ancora molto preoccupanti - sottolinea il direttore generale Tommaso Saporito -: i 29 nuovi ricoveri e i 31 tamponi positivi certificano il continuo aumento del numero dei contagiati in provincia di Sondrio. La situazione è drammatica: la maggioranza delle persone l'ha capito, ma c'è chi ancora non rispetta le restrizioni e non adotta i comportamenti necessari per evitare il contagio. Va chiarito che tutti siamo a rischio e che l'unica cosa che possiamo fare per proteggere noi stessi, i nostri familiari e la comunità intera è rimanere in casa, limitare le uscite alle reali necessità e, in quel caso, rispettare la distanza di sicurezza».

Ampliamenti

Nel frattempo prosegue il lavoro per l'allestimento degli spazi e il reclutamento di medici, infermieri e operatori sociosanitari per rispondere all'esigenza di accogliere, curare e ospitare i nuovi ammalati e le persone guarite che, per diversi motivi, non possono trascorrere la quarantena presso le loro abitazioni.

Al Morelli di giorno in giorno si aggiungono letti nei reparti covid 19 e ci si appresta ad aprire i due piani del padiglione 6 destinati ai pazienti dimessi. Presso il presidio ospedaliero di Chiavenna, l'Azienda ha concentrato tutta l'attività per acuti su un piano, liberando l'altro che è stato messo a disposizione dell'Ats Montagna per ospitare malati covid 19 dimessi dall'Ospedale di Sondalo che saranno seguiti da medici Usca, le Unità speciali di continuità assistenziale.

I dati complessivi del Morelli di Sondalo (alle ore 10 del 29 marzo 2020):

Pazienti ricoverati a partire dal 2 marzo: 382 

Pazienti ricoverati attualmente: 180 (di cui 119 uomini e 61 donne)

Pazienti dimessi: 122 (di cui 70 uomini e 52 donne)

Pazienti deceduti:   77 (di cui 60 uomini e 17 donne)

Pazienti trasferiti:     3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tamponi eseguiti: 910 (di cui 450 positivi e 416 negativi, i restanti in attesa di esito)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Coronavirus, lunedì si decidono le sorti della Lombardia: lo spettro del lockdown

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Coronavirus, focolaio nel pronto soccorso di Livigno: contagiati infermieri e autisti

  • Coronavirus, al Morelli di Sondalo la situazione si fa seria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento