Coronavirus a Morbegno, Gavazzi: «Oggi 4 decessi alla casa di riposo»

Il sindaco di Morbegno ha tracciato un quadro completo della situazione attuale della casa di riposo Ambrosetti-Parravicini

Sale ancora il numero di persone contagiate dal coronavirus a Morbegno. Sono ora 25 i morbegnesi che hanno contratto il Covid-19. Sale purtroppo anche il numero dei decessi. Che la situazione all'interno della casa di riposo di Morbegno non fosse delle più rosee lo si era intuito dalle parole del presidente Rizzi, nella sola giornata di oggi infatti sono 4 gli ospiti ad aver perso la vita. Un nuovo bollettino, con particolare attenzione alla casa di riposo, è arrivato nella serata di oggi, sabato 4 aprile, dal sindaco Alberto Gavazzi.

«Cari concittadini - scrive Alberto Gavazzi - devo comunicare che dai dati della giornata di oggi, nella nostra città registriamo 25 casi di Covid 19, ai quali va il mio augurio di guarigione. È poi con profondo dolore che devo annunciare che nelle ultime 24 ore si sono verificati diversi decessi, quattro dei quali all’interno della Casa di Riposo di Morbegno. A tutti i parenti e amici delle persone scomparse voglio comunicare le condoglianze più sentite mie e di tutta la città che rappresento». 

«Ritengo che - prosegue il sindaco - sia mio dovere fare un ringraziamento alla Fondazione Casa di Riposo Ambrosetti Paravicini tutta: medici, personale ASA-OSS, personale amministrativo, cuochi, manutentori, fornitori. Non posso dimenticare i miei ringraziamenti e il mio sostegno anche a tutti i componenti del Consiglio Direttivo. Questo mio ringraziamento lo sento come particolarmente dovuto, perché so della particolare dedizione, professionalità e impegno emotivo che tutte quelle persone hanno mostrato e mostrano, nell’affrontare questo momento terribile di crisi sanitaria, vissuto a contatto con numeri elevati di persone per lo più fragili e bisognose di tanto aiuto. La situazione delle malattie per “sospetto Covid” e dei decessi, nella RSA morbegnese così come in quelle dell’intera provincia di Sondrio, è entrata probabilmente in queste ultime ore in una situazione particolarmente difficile. Pur con tutte le difficoltà incontrate, sono state da subito implementate le misure di prevenzione, tenendo conto delle condizioni generali di fragilità delle persone che vi sono ospitate. So che si sono compiute misure di isolamento di malati oggi definiti “simil-covid” secondo le indicazioni di Regione Lombardia. So che sono state fortemente attuate tutte le misure possibili per limitare al massimo i contatti fra gli ospiti e, per quanto possibile, anche fra lo stesso personale e gli ospiti, seguendo le misure date dalle autorità sanitarie. Inizialmente si è operato con dei limiti di disponibilità di Dpi, anche se poi la Fondazione si è prontamente attivata attraverso canali propri per garantire ogni dotazione di sicurezza necessaria. Mi è stato confermato che da pochi giorni ATS ha attivato uno specifico monitoraggio sulle RSA, avviando una procedura di effettuazione di tampone a tutti gli operatori a riposo per malattia. Altra condizione di attenzione che ho potuto verificare è che si sta attuando la pratica del contatto telefonico (anche video-telefonate) fra ospite in RSA e parenti, oltre ad essere data tutta la disponibilità di informazione sullo stato di salute degli ospiti». 

«Ho voluto porre all’attenzione di come la Casa di Riposo di Morbegno stia gestendo con elevata professionalità e impegno un compito immensamente difficile. Impegno che non è finito e che purtroppo dovrà trovarci preparati ad affrontare prossimi lutti che, almeno come concausa, potranno anche avere relazione con il Covid 19.  Rinnovo il mio sentito GRAZIE e della Giunta tutta alle persone che dentro alla nostra Casa di Riposo prestano servizio. Voglio poi con la presente inviare un CALOROSO SALUTO a tutti gli ospiti della Casa di Riposo Ambrosetti Paravicini di Morbegno e un messaggio di vicinanza a tutti i loro parenti, per la sofferenza che vivono nel non poter entrare in contatto con la loro persona cara». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Sondrio, dà fuoco al palazzo comunale: preso grazie ad un cittadino coraggioso

  • Da domenica la Lombardia diventa zona arancione: la conferma del Governo

  • Arriva l'inverno in Valtellina e Valchiavenna: previste le prime nevicate

  • Coronavirus, ancora 7 morti in provincia di Sondrio nell'ultima giornata

Torna su
SondrioToday è in caricamento