menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, da oggi il vaccino in Lombardia si prenota con Poste Italiane

In attesa dell'arrivo delle dosi necessarie parte la campagna massiva. Da venerdì 2 aprile sarà possibile prendere appuntamento

Da venerdì 2 aprile in Lombardia si potranno prenotare i vaccini covid con il nuovo sistema ideato da Poste Italiane e lo si potrà fare seguendo un calendario in base all'età. Lo ha annunciato la Regione che ha presentato giovedì il meccanismo (in un primo momento, in una nota era stato detto che il sistema partiva il 3 aprile). All’incontro hanno partecipato tra gli altri i vertici della Regione, Attilio Fontana, Letizia Moratti, Guido Bertolaso e il chief digital technology operating officer di Poste Italiane Mirko Mischiatti.

Dopo i tanti disguidi e disservizi della società della Regione, Aria, il cui cda si è dimesso in blocco, le Lombardia, come già in altre parti d'Italia, ha scelto Poste Italiane.

Come prenotare il vaccino in Lombardia con Poste Italiane

La piattaforma di Poste è destinata ai lombardi che non rientrano nelle categorie prioritarie, ovvero over 80, soggetti fragili e personale scolastico. Da venerdì 2 aprile sarà possibile prendere gli appuntamenti per ricevere la somministrazione del vaccino direttamente online (a questo link) oppure attraverso il call center, al numero 800.894.545 che risponderà dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 tranne festivi, gli sportelli bancomat di Poste e, infine, attraverso il tablet che i postini hanno in dotazione.

Per prenotare bisognerà rispettare il calendario per fasce d'età (lo trovate in fondo all'articolo) e sarà necessario essere in possesso soltanto della propria tessera sanitaria in corso di validità e di uno smartphone su cui ricevere le comunicazioni circa la data della vaccinazione. Naturalmente chi ha già ricevuto la convocazione dopo aver prenotato con il sistema di Aria, non dovrà rifare la procedura.

Le quattro possibilità per prenotare i vaccini con Poste

Mirko Mischiatti, di Poste Italiane, ha spiegato come funziona la procedura per prenotare il vaccino. "La prenotazione sarà disponibile su quattro canali differenti. Il primo canale è quello digitale. Disponibile dal 2 aprile. Consente la prenotazione tramite web o app, su qualsiasi dispositivo fisso o mobile. Per quanto riguarda la prenotazione tramite call center, tramite il numero di telefono lo si potrà fare direttamente. Un servizio utile per le persone che hanno meno dimestichezza con il digitale e attivo sempre dal 2 aprile".

Qui il link per accedere al portale di prenotazione vaccini

"Dopo di che, grazie alla capillarità di Poste Italiane - ha ancora spiegato Mischiatti - abbiamo aggiunto due canali che sono da una parte la possibilità di prenotare tramite gli Atm, quindi i Postamat degli uffici postali. In Lombardia ci sono circa mille Atm. Si dovrà mettere la tessera sanitaria dentro il Postamat e si potrà procedere con la prenotazione in modo molto semplice e guidato. Infine ci sono i postini. Sono circa 4.100 in Lombardia, tutti dotati di uno smartphone. E quindi anche tramite loro coloro che hanno più difficoltà col digitale potranno prenotare. I postini lasceranno una ricevuta e la persona potrà poi recarsi al centro di somministrazione".

La prenotazione del vaccino online con Poste Italiane: guida

La prenotazione sarà diretta. E, secondo Mischiatti, online si potrà fare in 20 secondi. Per farlo bisogna andare su https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/.

  1. Inserisci il numero della tessera sanitaria e quello del codice fiscale negli appositi spazi.
     
  2. Seleziona il consenso al trattamento dei dati personali.
     
  3. Clicca su accedi per proseguire.
     
  4. Nella schermata successiva inserisci il cap nel campo richiesto per individuare il centro vaccinale più vicino alla tua residenza.
     
  5. Scrivi il numero di cellulare dove vuoi ricevere la conferma della prenotazione.
     
  6. Inserisci la data di nascita.
     
  7. Clicca su cerca per andare avanti.
     
  8. Nella schermata successiva il sistema ti mostra date e centri vaccinali disponibili. Scegli. E conferma.
     
  9. Nella seguente schermata inserisci il numero che hai appena ricevuto sul numero di cellulare indicato in precedenza.
     
  10. Conferma. E nella schermata seguente avrai un riepilogo di tutte le informazione sulla prenotazione appena effettuata. Le stesse informazioni saranno inviate sul tuo telefono cellulare. Stampa la ricevuta. E chiudi.

Il calendario vaccinale per età: chi e quando potrà prenotare

Durante la conferenza stampa sono stati illustrati i prossimi passi della campagna vaccinale in Lombardia. Si tratta di un programma che, come ha spiegato Guido Bertolaso, consulente della regione e responsabile della campagna vaccinale in Lombardia, dipende dalla disponibilità dei vaccini. Unico punto fermo (per il momento) è la vaccinazione delle persone tra i 75 e i 79 anni. Per questa fascia le prenotazioni scatteranno il 2 aprile; le somministrazioni inizieranno il 12 aprile e termineranno il 26. Tutto il resto muterà in base a due variabili che, come ha sottolineato Bertolaso, per il momento non possono essere definite con estrema precisione.

Prenotare i vaccini: la tabella per fasce di età

Cateoria Target Capacità di somministrazione Avvio pernotazione Inizio somministrazione Fine somministrazione
75-79 anni 449.862 35.340 02 aprile 12 aprile 26 aprile
70-74 anni 546.312 35.340 15 aprile 27 aprile 12 maggio
65.000 15 aprile 27 aprile 08 maggio
60-69 anni 1.189.119 65.000 22 aprile 13 maggio 09 giugno
144.000 22 aprile 09 maggio 18 maggio
50-59 anni 1.592.070 65.000 15 maggio 10 giugno 16 luglio
144.000 30 aprile 19 maggio 07 giugno
Under 49 4.073.278 65.000 13 giugno 17 luglio 20 ottobre
144.000 14 maggio 08 giugno 18 luglio

I 75-79enni in Lombardia sono 450 mila. Secondo i piani, potranno essere tutti vaccinati (con prima dose) entro il 26 aprile, grazie alla disponibilità di 35 mila dosi al giorno. Ma non è finita, perché il 15 aprile verranno aperte le prenotazioni per i 70-74enni, in tutto 546 mila. In questo caso, per la data in cui verranno finite le prime dosi, gli scenari possibili sono due: con la disponibilità attuale, Bertolaso crede di poter chiudere entro il 12 maggio. Ma da metà aprile dovrebbero arrivare nuove dosi di vaccini, consentendo quindi di chiudere già l'8 maggio. Infine, intorno al 22 aprile, potrebbero partire le prenotazioni anche per la fascia dei 60-69enni. Questo accadrà se si avrà la certezza di molte dosi in arrivo per il mese di giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento