rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Tra presente e futuro / Chiavenna

Chiavenna apre le porte del suo Municipio agli studenti della città

Il sindaco Luca Della Bitta: "I nostri giovani e bambini regalano emozioni, contributi, proposte, anche critiche che sono spontanei e veri e aiutano a fare meglio e provare a fare sempre di piu"

Come ogni anno le porte del Municipio di Chiavenna si aprono per accogliere i ragazzi delle scuole della città: in questi giorni saranno infatti presenti, a rotazione, i ragazzi delle classi quinte delle scuole primarie degli istituti comprensivi Bertacchi e Garibaldi. Inoltre sono in corso le visite da parte delle classi quarte degli istituti superiori della città del Mera facenti parte degli istituti "Da Vinci" e "Crotto Caurga".

Ad accogliere i ragazzi sarà personalmente il sindaco della località del Mera Luca Della Bitta, insieme alla polizia locale che ogni anno realizza progetti all'interno delle scuole di ogni ordine e grado.

"Si tratta di momenti molti importanti, direi cruciali per il futuro della nostra città. Accogliere questi ragazzi nella casa di tutti i cittadini significa accogliere il presente e il domani - ha sottolineato proprio il primo cittadino chiavennasco -. Sono momenti molto emozionanti in cui i ragazzi prendono coscienza del valore e del ruolo delle istituzioni, dei compiti e dei servizi e conoscono la realtà dell'impegno di essere un amministratore locale. E' un investimento per loro e per far crescere nuovi cittadini attenti al bene comune e pronti, un domani, a essere protagonisti loro stessi nella vita della città".

Nel corso delle loro visite, i ragazzi sperimentano momenti di confronto libero e appassionato con il sindaco e con gli uffici durante i quali possono fare domande, approfondire temi a loro cari o fare delle proposte per rendere ancora più bella la nostra città.

"I sindaci hanno molte questioni operative e concrete di cui occuparsi e per questo sono spesso molto impegnati - ha concluso Della Bitta -. Ho sempre dedicato però tutto il tempo necessario per incontrare i nostri ragazzi: credo sia un dovere dei primi cittadini e anche uno dei momenti più belli per un sindaco: i nostri giovani e bambini regalano emozioni, contributi, proposte, anche critiche che sono spontanei e veri e aiutano a fare meglio e provare a fare sempre di piu. Allora avanti, come ogni anno: porte aperte ai nostri ragazzi in Municipio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavenna apre le porte del suo Municipio agli studenti della città

SondrioToday è in caricamento